Alitalia, in serata il Consiglio dei ministri. Di Maio: "Siamo d'accordo"

Approvato il decreto salva-Alitalia. Di Maio: “Tutti d’accordo sul prestito ponte”

Il Consiglio dei ministri su Alitalia. Via libera al prestito ponte di 400 milioni di euro. Di Maio annuncia: “Siamo tutti d’accordo”.

ROMA – Il Consiglio dei ministri su Alitalia. Nella serata di lunedì 2 dicembre 2019 a Palazzo Chigi è andato in in scena un vertice di maggioranza per dare il via libera al prestito ponte da 400 milioni di euro per consentire alla compagnia di bandiera di sopravvivere almeno fino all’accordo con Lufthansa o un’altra cordata.

E nel Cdm non ci sono stati particolari problemi per approvare il decreto salva-Alitalia: “Siamo tutti d’accordo – aveva precisato Di Maio poco prima di entrare in Parlamento per l’informativa del premier Conte sul Mes – che vada fatta una norma che permetta alla struttura commissariale di utilizzare il prestito ponte. Non c’è una decisione politica da prendere“.

Crisi Alitalia, deadline spostata al 31 maggio 2020

Il nuovo decreto dovrebbe spostare la deadline al 31 maggio 2020 per “l’espletamento delle procedure necessarie per pervenire al trasferimento dei complessi aziendali“.

In una nota Palazzo Chigi ha svelato i dettagli del decreto approvato nel Cd: “Al fine di consentire l’espletamento, entro il 31 maggio 2020, delle procedure per il trasferimento dei complessi aziendali facenti capo al gruppo Alitalia in amministrazione straordinaria, con il decreto si conferma, nell’anno 2019, il finanziamento a titolo oneroso di 400 milioni di euro […]“.

Il prestito è destinato a finanziare le indifferibili esigenze gestionali di Alitalia e l’esecuzione, da parte dell’organo commissariale, del piano delle iniziative e degli interventi funzionali all’efficientamento della struttura nonché alla tempestiva definizione del trasferimento dei complessi aziendali, affinché sia assicurata la discontinuità, anche economica, della gestione da parte del soggetto concessionario“.

Alitalia
fonte foto https://twitter.com/Uiltrasporti_N

Le trattative continuano

Non si fermano, comunque, le trattative per trovare la cordata giusta per il rilancio di Alitalia. Nelle prossime settimane ci saranno altri incontri con l’obiettivo di arrivare alla fumata bianca in breve tempo con il 2020 che si preannuncia l’anno decisivo per la compagnia di bandiera.

fonte foto copertina https://twitter.com/Uiltrasporti_N

ultimo aggiornamento: 03-12-2019

X