Governo – Situazione di stallo dopo il primo giorno di consultazioni

Proseguono le consultazioni per la formazione di un nuovo governo ma il rischio di nuove elezioni si fa sempre più concreto.

Speriamo di poter incontrare il prima possibile i due partiti per capire quali siano le loro proposte, e per capire con chi si possa iniziare a scrivere questo contratto. Poi mettiamolo in pratica. Vogliamo metterci subito al lavoro per far partire la Terza Repubblica che deve essere e sarà la Repubblica dei cittadini”: con questo post pubblicato sulla propria pagina Facebook Luigi Di Maio ha commentato il primo giorno di consultazioni, primo passo per la formazione di un nuovo governo.

D Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio/

Governo 2018 – Consultazioni al via, soluzione ancora lontana

L’impressione dopo il primo giorno di confronti con il capo dello Stato Mattarella è che il rischio del ritorno alle urne sia più concreto che mai. Il Movimento 5 stelle continua a guardare solo al Pd, intenzionato a schierarsi all’opposizione, e alla Lega, che resta però fedele alla coalizione di centrodestra che continua a sostenere il nome di Matteo Salvini come prossimo premier.

Abbiamo chiesto l’incarico per Matteo Salvini e crediamo che sia giusto che sia lui a tentare di trovare una maggioranza. Se non ci riuscisse spetterebbe a Salvini trovare una personalità diversa. Ma ora noi siamo leali a quanto abbiamo detto agli Italiani” ha fatto sapere Giorgia Meloni dopo il confronto con Mattarella.

Dure critiche dal Pd, dove Ettore Rosato ha puntato il dito contro la strategia di Luigi Di Maio: “Finisca il teatrino per cui Luigi Di Maio si rivolge al Pd per aumentare il potere contrattuale con la Lega. Esca dalla modalità campagna elettorale ad entri in quella responsabilità per Paese, dica che vuole fare.

Noi incontriamo tutti ma mi sembra che le premesse per un incontro lui non le voglia costruire, se pensa di poter scegliere nel Pd chi incontrare sbaglia di grosso. La trama che stanno disegnando da mesi è l’accordo Lega-M5S, alla fine imbarcheranno anche Fi”.

 

ultimo aggiornamento: 05-04-2018

X