Contestare transazioni su carte prepagate, a rischio come altre carte

Prepagate a rischio come qualsiasi altra carta di credito

E’ possibile contestare transizioni su carte prepagate esattamente come per qualunque altra carta di credito o di debito, seguendo la stessa procedura.

Ogni segnalazione deve avvenire entro 60 giorni dall’addebito che si intende contestare.

Differenze tra carte prepagate e carte di credito

Una carta prepagata permette l’accesso a una liquidità limitata che può derivare da versamenti periodici operati dal proprietario della carta o in alternativa da versamenti effettuati da terzi. Rispetto alle comuni carte di credito le carte prepagate presentano diversi vantaggi in termini di sicurezza, soprattutto per quanto riguarda i pagamenti on line. Anche se i dati della carta fossero clonati durante l’utilizzo on line infatti, i truffatori avrebbero accesso a una somma limitata.

Un altro vantaggio sostanziale delle carte di credito prepagate consiste nell’istantaneità delle operazioni: sia gli addebiti sia gli accrediti sono immediati.

Come contestare transazioni su carte prepagate

Le carte prepagate sono a tutti gli effetti carte di credito. Per questo motivo la segnalazione di addebiti impropri deve essere inoltrata alla banca presso cui è ubicato il conto corrente a cui la carta è collegata e alla società che emette la carta.

Non tutte le carte di credito prepagate sono collegate a un conto corrente: nel caso di carte non agganciate a conti sarà necessario contattare soltanto la società emittente, fornendo tutti gli estremi della carta, tutti i dettagli della transazione irregolare, un estratto conto e la fotocopia fronte retro della carta in questione.

Un’altra mossa potenzialmente vantaggiosa è quella di contattare l’azienda o l’esercente a nome del quale è stata prelevata la somma dalla carta prepagata. In alcuni casi è possibile risolvere il problema semplicemente collaborando con l’azienda: in ogni caso sarà necessario segnalare all’emittente della carta che è avvenuto questo scambio di contatti.

Tutta la documentazione, unitamente alla contestazione per iscritto della transazione dovrà essere spedite alla società di riferimento e alla banca su cui è allocato il conto corrente collegato alla carta tramite una raccomandata a/r. 

Nel caso di un addebito improprio su una carta di credito collegata a conto corrente, la banca su cui è ospitato il conto in questione potrebbe mettere a disposizione del proprio cliente una somma pari a quella indebitamente sottratta. Si tratta in ogni caso di un prestito, fino a che non si sia fatta chiarezza sulla questione.
certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 07-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X