La Serie A e i conti in rosso delle squadre, l’inchiesta de La Gazzetta dello Sport

Un’inchiesta de La Gazzetta dello Sport mette in evidenza il conto in rosso di molte squadre di Serie A salvate dalle plusvalenze.

ROMA – Allarme rosso in Serie A. E’ questo quanto evidenziato dall’inchiesta esclusiva condotta da La Gazzetta dello Sport sui conti delle squadre di Serie A della stagione 2018-2019. I ricavi sono di 2,4 miliardi con le spese che sono salite a 3 ma grazie alle plusvalenze il nostro campionato è riuscito a ridurre la perdita a 88 milioni di euro.

Una questione, queste delle plusvalenze, che tiene ormai da tempo banco in Italia. Hanno fatto discutere in passato le cessioni da parte della Juventus di molti giocatori con prezzi considerati dagli addetti ai lavori e non solo molto alti. Ma l’inchiesta della Rosea fa capire come il mondo del calcio italiano sta attraversando un periodo molto difficile e proprio queste cessioni a costi più elevati permette di avere un rosso inferiore a quanto previsto in precedenza.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

La Serie A e i conti in rosso, l’inchiesta de La Gazzetta dello Sport

La lunga inchiesta de La Gazzetta dello Sport si riferisce ai bilanci relativi al 30 giugno 2018 con Atalanta, Crotone, Fiorentina, Genoa, Sampdoria, Sassuolo, SPAL e Torino che hanno chiuso il loro rendiconto il 31 dicembre 2018. I ricavi vengono calcolati con plusvalenze e minusvalenze mentre per Juventus, Lazio e Roma sono stati fatti dei ragionamenti diversi perché inserite in borsa.

Nel lavoro completo della Rosea non ci sono le squadre promosse dall’ultimo campionato cadetto ma le retrocesse della Serie A 2017-2018 perché il rendiconto economico si riferisce alla stagione appena conclusa e non a quella ancora in corso. Nell’articolo sono stati riportati anche i dati della passata stagione per fare un confronto completo degli ultimi due anni. E i dati sono molto preoccupanti. Il nostro campionato è sempre più in crisi dal punto di vista economico nonostante i tanti arrivi.

ultimo aggiornamento: 22-03-2019

X