I metodi alternativi di risoluzione delle controversie: la procedura ADR

ADR, controversie risoluzione alternativa, tutto quello che c’è da sapere sulla possibile procedura alternativa di risoluzione controversie

Il ricorso alle controversie risoluzione alternativa è conosciuto in tutto il mondo con l’acronimo ADR. Nati dapprima in Gran Bretagna e poi in America, i metodi alternativi di risoluzione delle controversie sono arrivati anche nel nostro paese.

ADR

L’acronimo ADR deriva dall’inglese “alternative dispute resolution” e significa controversie risoluzione alternative. Si tratta di un provvedimento introdotto in Italia con il decreto legislativo del 6 agosto 2015. La procedura ADR viene utilizzata per risolvere le controversie nate tra consumatori e imprese su contratti di vendita di beni e servizi. Si tratta di una serie di tecniche tra cui segnaliamo la mediazione, la negoziazione e l’arbitrato. Nel corso degli ultimi anni il ricorso alla procedura ADR, in particolare modo in ambito commerciale, ha conosciuto un’impennata di richieste da parte delle parti. A confermarlo i numeri che hanno stabilito come le procedura ADR siano preferite di gran lunga rispetto al classico percorso di giustizia ordinaria. Ma perché metodi alternativi di risoluzione delle controversie sono preferiti? Quali sono i vantaggi?

Controversie risoluzione alternativa

I vantaggi delle ADR riguardano principalmente la velocità e l’efficacia nella risoluzione di contenziosi e conflitti affrontando spese relativamente inferiori senza per forza ricorrere al giudice. Si tratta di una procedura molto utilizzata da consumatori ed imprese interessati a risolvere controversie anche nazionale e transfrontaliere. La scelta di ricorrere alla risoluzione ADR della controversia ricorrendo è del tutto libera, anche se ci sono alcuni casi in cui può essere obbligatoria. Una delle caratteristiche della procedura ADR è la ricerca del dialogo tra le parti garantito dalla presenza di un terzo che può essere il conciliatore o l’arbitro. Il ruolo del terzo è variabile e dipende dalla procedura di risoluzione. In alcuni casi è neutrale mediatore per giungere al compromesso tra le parti, altre voce si comporta da negoziatore favorendo un accordo.certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 14-08-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X