La bozza della Dichiarazione finale della Cop26 di Glasgow 2021: ridurre le emissioni entro il 2030 e arrivare all’eliminazione del carbone.

La bozza della Dichiarazione finale della Cop26 di Glasgow prevede, secondo le anticipazioni emerse a mezzo stampa, la riduzione delle emissioni del 45 per cento entro il 2030.

L’altra grande novità è rappresentata dal fatto che viene messa nero su bianco la necessità di arrivare progressivamente all’eliminazione del carbone. La cattiva notizia in tal senso è che nella dichiarazione finale non vengono inserite scadenze precise sul tema.

Boris Johnson
Boris Johnson

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Cop26, la bozza della dichiarazione finale

Nella dichiarazione finale della Cop26 si esprime preoccupazione per il fatto che le attività umane abbiano causa un riscaldamento globale di 1 gradi circa con conseguenze evidenti in ogni zona ma l’obiettivo resta quello di limitare il riscaldamento globale sotto ai due gradi.

Inoltre nella dichiarazione si propone di ridurre le emissioni del 45% entro il 2030 e raggiungere il traguardo delle zero emissioni entro nette la metà del secolo, riferimento temporale considerato troppo vago.

Infine con la Dichiarazione di invitano i Paesi a procedere con la graduale eliminazione del carbone ma su questo tema non è stata inserita una data limite entro la quale raggiungere l’obiettivo.

Per la parte relativa al sostegno economico ai Paesi meno sviluppati si evidenzia la necessità di aumentare il sostegno economico per i Paesi in via di sviluppo.

Smog Inquinamento
Smog Inquinamento

Il confronto sulla bozza

La bozza della dichiarazione finale deve essere analizzata e discussa dai soggetti presenti alla Cop26 di Glasgow e non si escludono modifiche o rotture, anche perché il documento sembra particolarmente penalizzante per quei Paesi ancora fortemente legati ai combustibili fossili.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 10-11-2021


Consiglio di Stato: “Proroga sulle concessioni balneari fino al 2023”

Come cambia il Reddito di Cittadinanza nel 2022: la riduzione scatta al rifiuto della prima offerta di lavoro congrua