Coppa Italia, i risultati e i marcatori del quarto turno

Coppa Italia, i risultati del quarto turno

Coppa Italia, i risultati del quarto turno. Fiorentina senza problemi, avanti con fatica Cremonese e Genoa. Out Ascoli ed Empoli.

ROMA – Coppa Italia, i risultati del quarto turno. Avanti senza problemi la Fiorentina che, trascinata da un Benassi in grande forma, supera 2-0 il Cittadella. La Cremonese si regala Lazio battendo l’Empoli mentre il Genoa in rimonta supera 3-2 l’Ascoli. Il colpo è stato firmato dal Perugia che ha vinto a Sassuolo. Bene SPAL, Udinese, Parma e Cagliari.

Coppa Italia, il resoconto del quarto turno

Di seguito il resoconto completo del quarto turno di Coppa Italia

Cagliari-Sampdoria 2-1

Marcatori: 7′ Cerri (C), 49′ Ragatzu (C), 86′ Gabbiadini (S)

Cagliari (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Deiola, Oliva, Ionita; Castro L. (73′ Nainggolan); Ragatzu (88′ Nandez), Cerri (83′ Joao Pedro). All. Maran

Sampdoria (4-4-2): Audero; Ferrari A. (46′ Regini), Murillo, Chabot, Augello; Léris, Vieira, Linetty, Thorsby; Maroni (63′ Rigoni E.), Caprari (83′ Gabbiadini). All. Ranieri

Arbitro: Sig. Gianluca Manganiello di Pinerolo

Note: Angoli: 0-9 per la Finlandia. Recupero: 0′ p.t.; 3′ s.t.

Parte forte il Cagliari che dopo solo 7′ trova il vantaggio. Azione di Ragatzu sulla sinistra, palla per Cerri che di testa batte l’incolpevole Audero. Fatica a reagire la squadra di Ranieri che rischia in più di un’occasione il raddoppio. 2-0 che arriva ad inizio ripresa con il destro di Ragatzu. Gli ospiti si gettano in avanti per riaprire il match con la rete che arriva all’86’. Lancio in profondità di Vieira per Gabbiadini, sinistro preciso e 2-1. Non c’è più tempo, il Cagliari passa il turno.

Parma-Frosinone 2-1, decide Hernani nel finale

Marcatori: 20′ Siligardi (P), 71′ Trotta (F), 90’+2 Hernani (P)

Parma (4-3-3): Colombi; Laurini, Dermaku, Gagliolo, Pezzella Giu; Hernani, Brugman, Barillà (63′ Kucka); Siligardi, Adorante (72′ Kulusevski), Sprocati (90′ Darmian). All. D’Aversa

Frosinone (3-5-2): Iacobucci; Salvi, Szyminski, Capuano M. (62′ Brighenti); Paganini, Tribuzzi, Vitale, Haas, Eguelfi (89′ Zampano F.); Matarese (68′ Citro), Trotta. All. Nesta

Arbitro: Sig. Federico Dionisi di L’Aquila

Note: Angoli: 8-1 per il Parma. Recupero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

Equilibrio nel primo tempo del Tardini con il Parma che fa la partita e il Frosinone riparte in contropiede. Al 20′ Siligardi si mette in proprio dopo l’assist di Laurini e realizza l’1-0. I Ducali continuano il loro forcing alla ricerca del raddoppio ma è la squadra ciociara a pareggiare con Trotta. I padroni di casa prima rischiano di andare in svantaggio e poi colpiscono il palo con Sprocati. La sfida si decide al 92′ con Hernani che dal dischetto regala la qualificazione ai giallo-blu.

Parma-Frosinone
fonte foto https://twitter.com/1913parmacalcio

Udinese-Bologna 4-0, poker bianconero alla Dacia Arena

Marcatori: 24′ Barak, 42′ De Maio, 77′ Mandragora, 90’+2 Lasagna

Udinese (3-5-2): Nicolas; De Maio, Sierralta, Nuytinck; Opoku (58′ Pussetto), Fofanà, Mandragora (81′ Walace), Barak, ter Avest (73′ Stryger Larsen); Teodorczyk, Lasagna. All. Gotti

Bologna (4-3-3): Da Costa; Mbaye, Corbo, Paz, Denswil; Medel, Poli (46′ Schouten), Svanberg; Orsolini, Juwara, Krejci (68′ Destro). All. Mihajlovic

Arbitro: Sig. Marco Piccinini di Forlì

Note: Ammoniti: Sierralta, De Maio, Stryger Larsen (U); Corbo, Schouten, Da Costa, Juwara (B). Angoli: 8-7 per l’Udinese. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Buona la partenza per l’Udinese che, dopo aver sfiorato il vantaggio in più di un’occasione, sblocca il match al 24′ grazie ad una conclusione di Barak. Il raddoppio arriva al 42′. Deviazione vincente di De Maio. Nella ripresa il Bologna prova a riaprire il match ma nel finale è l’Udinese a trovare per due volte l’appuntamento con il gol. Prima la conclusione dalla distanza di Mandragora e poi il sinistro di Lasagna battono Rafael.

SPAL-Lecce 5-1, pokerissimo degli estensi

Marcatori: 20′ Igor (S), 25′ Paloschi (S), 32′ Murgia (S), 45′ Cionek (S), 55′ Imbula (L), 85′ Floccari (S)

SPAL (3-5-2): Berisha E.; Tomovic, Vicari, Igor; Cionek, Missiroli, Murgia, Jankovic M. (64′ Valoti M.), Reca (69′ Kurtic); Paloschi, Floccari. All. Semplici

Lecce (4-2-3-1): Vigorito; Benzar (59′ Fiamozzi), Rossettini, Riccardi D., Dell’Orco; Imbula, Petriccione (60′ Majer); Dubickas, Lo Faso (76′ Maselli), Vera; Lapadula. All. Liverani

Arbitro: Sig. Antonio Giua di Olbia

Note: Ammoniti: Missiroli, Murgia (S); Imbula (L). Angoli: 5-2 per la SPAL. Recupero: 0′ p.t.; 3′ s.t.

Inizio sprint per la SPAL che ha subito tre occasioni prima del vantaggio firmato da Igor al 19′. Il difensore brasiliano al termine di un’azione personale supera con un diagonale Vigorito. Non c’è la reazione dei pugliesi con gli uomini di Semplici che trovano il raddoppio al 25′. Reca serve a rimorchio Paloschi che di prima intenzione fa gioire i suoi tifosi. Non si ferma la squadra di casa che poco dopo la mezz’ora trovano il tris con la conclusione dalla distanza di Murgia. Lo squillo dei pugliesi arriva al 35′ ma la traversa ferma la gioia di Lapadula. Allo scadere la SPAL trova il poker con il colpo di testa di Cionek. Ad inizio ripresa il Lecce accorcia con la prima rete in Italia di Imbula. Nella ripresa il match continua con diverse occasioni da una parte e dall’altra (palo di Lapadula). Nel finale arriva il pokerissimo firmato da Floccari.

SPAL-Lecce
Floccari in azione (fonte foto https://twitter.com/OfficialUSLecce)

Sassuolo-Perugia 1-2: colpo esterno del ‘Grifo’

Marcatori: 10′ Mazzocchi (P), 17′ Nicolussi Caviglia (P), 82′ Bourabia (S)

Sassuolo (3-4-2-1): Russo A.; Piccinini (86′ Pellegrini J.), Obiang, Peluso; Muldur, Bourabia, Duncan, Tripaldelli (59′ Djuricic); Mazzitelli (58′ Rogério), Traorè H.; Raspadori. All. De Zerbi

Perugia (4-3-2-1): Fulignati; Mazzocchi, Gyomber (79′ Nzita), Falasco, Di Chiara; Carraro, Nicolussi Caviglia, Balic; Fernandes P. (67′ Sgarbi), Capone; Falcinelli. All. Oddo

Arbitro: Sig. Simone Sozza di Seregno

Note: Ammoniti: Bourabia, Rogério, Pellegrini J. (S); Balic, Falasco, Sgarbi, Di Chiara (P). Angoli: 8-3 per il Sassuolo. Recupero: 1′ p.t.; 4′ s.t.

Prima frazione al ‘Mapei Stadium che si sblocca dopo soli 10 minuti. Colpo di testa perfetto di Mazzocchi sugli sviluppi di un corner e Russo battuto. Fatica a reagire la squadra di De Zerbi con il Perugia che trova il raddoppio al 17’. Nicolussi Caviglia sfrutta una barriera non perfetta per realizzare la seconda rete direttamente su punizione. Prova a rialzare la testa il Sassuolo. Muldur e Traoré hanno due grandi chance ma trovano il muro Fulignati. Nel mezzo la chance per il tris degli umbri. Azione personale di Fernandes, solo la traversa ferma il giocatore del Grifone. Nella ripresa il Sassuolo spinge sull’acceleratore con Fulignati che compie tre interventi prodigiosi prima di non poter fare nulla sulla punizione di Bourabia. Gli ultimi minuti non concedono particolari emozioni con il Perugia che passa il turno.

Sassuolo-Perugia
La gioia del Perugia dopo una rete (fonte foto https://www.facebook.com/ACPerugiaCalcio/)

Fiorentina-Cittadella 2-0, al ‘Franchi’ decide Benassi

Marcatori: 21′, 53′ Benassi

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Ranieri, Dalbert (83′ Terzic); Benassi, Pulgar, Castrovilli; Ghezzal (75′ Caceres), Vlahovic, Sottil (32′ Lirola). All. Montella

Cittadella (4-3-1-2): Maniero L.; Mora, Perticone, Camigliano, Ventola; Bussaglia (78′ Rosafio), Iori, Proia; Panico; Luppi (74′ D’Urso), Celar (74′ Diaw). All. Venturato

Arbitro: Sig. Ivano Pezzuto di Lecce

Note: Ammoniti: Milenkovic, Pulgar (F); Bussaglia, Iori (C); Espulso: al 27′ Venuti (F) per fallo da ultimo uomo. Angoli: 3-5 per il Cittadella. Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t.

La Fiorentina ritrova il successo. Dominio al ‘Franchi’ con la Viola che ha ottenuto il pass per gli ottavi di finale grazie alla doppietta di Benassi (un gol per tempo). Successo meritato per gli uomini di Montella che potevano portare a casa un risultato più netto.

Genoa-Ascoli 3-2, Criscito e Pinamonti trascinano il Grifone

Marcatori: 14′, 79′ Pinamonti (G), 48′ Beretta (A), 68′ aut. Criscito (A), 72′ Criscito (G)

Genoa (4-3-1-2): Jandrei; Biraschi, Romero, Pajac, Criscito; Jagiello (71′ Pandev), Radovanovic, Cassata (86′ Rovella); Agudelo; Pinamonti, Cleonise (70′ Sturaro). All. Thiago Motta

Ascoli (4-3-1-2): Lanni; Laverone, Ferigra, Valentini N., D’Elia; Gerbo, Troiano, Brlek (83′ Cavion); Ninkovic (49′ Rosseti); Beretta (69′ Da Cruz), Ardemagni. All. Zanetti P.

Arbitro: Sig. Giovanni Ayroldi di Molfetta

Note: Ammoniti: Biraschi (G); Brlek, Troiano, Laverone (A). Angoli: 5-3 per il Genoa. Recupero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

Il Genoa in rimonta supera l’Ascoli e ottiene il pass per gli ottavi di finale. La sfida si è messa in discesa per il Grifone al 12′ con la rete di Pinamonti ma nella ripresa Beretta e l’autogol di Criscito hanno ribaltato la situazione. E’ proprio il difensore napoletano a dare la scossa ai ragazzi di Thiago Motta firmando il pareggio. Il gol vittoria è stato timbrato da Pinamonti al 79′.

Cremonese-Empoli 1-0, Claiton regala la qualificazione

Marcatori: 35′ Claiton

Cremonese (3-4-2-1): Volpe; Caracciolo Ant., Claiton, Bianchetti (46′ Migliore); Mogos, Castagnetti, Arini, Renzetti; Soddimo (68′ Valzania), Palombi, Ceravolo (85′ Ciofani D.). All. Baroni

Empoli (3-5-2): Provedel; Veseli, Nikolaou, Pirrello; Frattesi (79′ Ricci S.), Bajrami, Fantacci, Laribi, Balkovec (62′ Bandinelli); Piscopo (70′ Merola), Mancuso. All. Muzzi

Arbitro: Sig. Daniel Amabile di Vicenza

Note: Ammoniti: Claiton, Castagnetti (C); Nikolaou (E). Angoli: 6-3 per la Cremonese. Recupero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

Allo Zini la Cremonese si regala i quarti di finale contro la Lazio. Partita divertente con i padroni di casa che nel primo tempo hanno trovato meritatamente il vantaggio con Claiton al 35′. Nella ripresa piccoli segnali di ripresa ma sono stati sempre i grigio-rossi a rendersi più pericolosi. Solo il palo salva Provedel sulla conclusione di Palombi.

fonte foto copertina https://twitter.com/1913parmacalcio

ultimo aggiornamento: 05-12-2019

X