COPPA ITALIA: Lazio-Milan (4-5 d.c.r.), le pagelle!

Ruggito dei rossoneri all’Olimpico, il Milan trionfa e vola in finale

Una vittoria fondamentale per i ragazzi di Gattuso che battano, dopo una sfida infinita, i biancocelesti di Inzaghi ai calci di rigore. La partita è stata fino all’ultimo in bilico con lo 0-0 fino al secondo tempo supplementare, decisivo l’ultimo penalty segnato da Romagnoli, tifoso laziale fin da bambino. Da sottolineare l’ottima prova di Bonucci in difesa, puntale e preciso in chiusura in ogni attimo di gara. Il morale è molto alto nelle mura di Milanello, adesso qualche ora di riposo e poi testa al derby, una partita dove punti a parte, è sempre vietato sbagliare.

I giudizi:

DONNARUMMA 7,5: attento e coraggioso il giovanissimo portiere. Decisivo con le sue parate nei calci di rigore che danno la vittoria alla squadra.

CALABRIA 6,5: spreca il vantaggio nel secondo tempo, ma copre e riparte con ordine.

BONUCCI 7,5: un muro invalicabile. Giocatore in fiducia e si vede, anche nel finale sul dischetto non tradisce.

ROMAGNOLI 7,5: ottima prestazione, fisico e intelligenza tattica. Non perde un duello. Rimedia un giallo evitabile ma segna il gol della qualificazione dagli undici metri.

RODRIGUEZ 5,5: non brilla il terzino, perde qualche palla di troppo e non riesce a essere incisivo.

KESSIE 6,5: corsa e fisicità, buon lavoro in mezzo al campo. (Dal 98’ MONTOLIVO 5,5: l’impatto con la gara non è del tutto entusiasmante, lo testimonia anche il rigore calciato).

BIGLIA 6: prova a dettare i tempi ma spesso pecca qualche scelta nel palleggio. Bravo a non mollare fino al fischio di fine partita.

BONAVENTURA 6,5: le azioni passano tutte dai suoi piedi, riparte e crea occasioni ma spesso non trova l’ultimo passaggio o la precisione nella conclusione.

SUSO 5,5: poco ispirato lo spagnolo. Prova qualche giocata ma non ottiene grandi risultati. (Dal 108’ BORINI 6: al servizio della squadra nei minuti antecedenti i rigori).

CUTRONE 6: l’impegno non manca, ma quando viene chiamato in causa non trova mai la porta e viene fermato con facilità. (Dal 70’ KALINIC 4,5: un corpo estraneo. Il suo errore nel finale rischia di costare molto caro sul passaggio del turno).

CALHANOGLU 6: spreca tanto il turco, spesso pecca di egoismo cercando il tiro in porta e non i compagni. Nel complesso utile alla causa.

GATTUSO 7,5: il suo Milan è compatto e affamato di vittoria. Gioco e grinta in campo sono moltiplicati nel giro di poche settimane. Testa al derby, battaglia da non fallire.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 01-03-2018

Matteo Rivarola

X