Coppa Uefa 1995/1996, il crollo del Milan di Fabio Capello a Bordeaux

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

L’avventura del Milan di Fabio Capello nella Coppa Uefa 1995/1996 eliminato clamorosamente ai quarti di finale dal Bordeaux.

Coppa Uefa 1995/1996 – A differenza di quello con la Champions League, il Milan e la Coppa Uefa – attuale Europa League – non ha mai realmente avuto un ottimo rapporto. Fino a questo momento i rossoneri nella loro bacheca ricca di trofei non possono contare questo trionfo. In questo articolo andiamo a rivivere la Coppa Uefa del 1995/1996 quando il Milan di Fabio Capello è stato clamorosamente eliminato ai quarti di finale dal Bordeaux che è riuscito a compiere una rimonta che è rimasta nella storia.

Coppa Uefa 1995/1996

Trentaduesimi di finale – A quei tempi la Coppa Uefa non prevedeva la fase a gironi tanto che il Milan ha saltato il turno preliminare ed è entrato direttamente ai trentaduesimi di finale dove sfidava i polacchi del Zaglebie Lubino. Sfida a senso unico per la maggiore qualità con i rossoneri che si aggiudicano il confronto con un complessivo 8-1 (4-0 all’andata e 4-1 al ritorno).

Sedicesimi di finale – Il cammino dei rossoneri proseguiva ai sedicesimi di finale. Il sorteggio anche qui è stato benevolo visto che è capitato lo Strasburgo. La vittoria nella sfida di andata in trasferta per 1-0 ha permesso ai rossoneri di affrontare il ritorno con tranquillità. A San Siro i rossoneri non lasciano speranze agli avversari vincendo per 2-1.

Ottavi di finale – Il cammino si complica agli ottavi di finale quando il Milan pesca lo Sparta Praga, sicuramente una sfida non semplice. I rossoneri riescono a vincere 2-0 la sfida di andata e con lo 0-0 in Repubblica Ceca ottengono il pass ai quarti di finale.

Quarti di finale – Il cammino ai quarti di finale si complica visto che il sorteggio ha decretato la sfida contro il Bordeaux, ultima vincitrice della Coppa Intertoto. L’andata a San Siro non crea grandi problemi ai ragazzi di Fabio Capello che riescono a vincere 2-0 grazie alle reti di Eranio e Baggio ma nella sfida di ritorno arriva il tracollo. I francesi – che avevano nella rosa un certo Zinedine Zidane – riescono a rimontare i rossoneri. I padroni di casa passano in vantaggio nel primo tempo con Tholot mentre in sei minuti – dal 64′ al 70′ – la punta Dugarry condanna il Milan all’eliminazione.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 25-07-2017

Francesco Spagnolo

Per favore attiva Java Script[ ? ]