Corea del Nord, Mattis: “Se Pyongyang attacca, pronti a guerra!”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Dopo le dichiarazioni della Corea del Nord circa un possibile lancio di missili verso l’isola di Guam, gli Stati Uniti si dicono pronti a eliminarli attraverso la voce di Jim Mattis, segretario alla Difesa degli Stati Uniti.

PACIFICO – I rapporti tra Stati Uniti e Corea del Nord permangono sui livelli dell’alta tensione. Dopo le minacce di Pyongyang di lanciare quattro missili verso l’isola di Guam, gli Usa hanno espresso la propria posizione per voce del segretario alla Difesa Jim Mattis: “Se sparassero contro gli Stati Uniti, questo potrebbe portare alla guerra molto velocemente. Sì, si chiama guerra se ci sparano”. Il membro dell’Amministrazione Trump ha precisato che i sistemi di rilevamento missilistico e di tracciamento degli Stati Uniti possono rapidamente sapere se un missile lanciato dalla Corea del Nord è diretto verso il suolo americano.

La posizione della Corea del Nord

Direttamente per bocca di Kim Jong-un, il regime nordcoreano ha replicato così: “Per disinnescare le tensioni e prevenire il pericoloso conflitto militare nella penisola coreana è necessario che gli Stati Uniti facciano innanzitutto scelte adeguate e le traducano in azioni, in quanto hanno compiuto una provocazione con l’introduzione di enormi attrezzature strategiche nucleari in prossimità della penisola”. L’agenzia Kcna ha inoltre precisato che il leader della Corea del Nord ha esaminato il progetto per lungo tempo e ha discusso con gli ufficiali del comando, costatando che le forze armate di Pyongyang sono pronte a lanciare i missili in qualsiasi momento.

La replica alle parole di Mattis

Dopo le dichiarazioni del segretario alla Difesa americano, Kim Jong-un ha replicato in maniera sprezzante: “Prima di lanciare missili verso Guam, guaderò un altro po’ il folle e stupido comportamento degli yankee…“.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 15-08-2017

Fabio Acri