Corea del Nord, gli Usa avvertono: “Prepariamoci al peggio”

Il vice segretario di Stato: “Se i negoziati dovessero fallire non possiamo escludere nessuna ipotesi“.

La crisi nordcoreana continua a far tremare il mondo. Il vicesegretario di Stato americano, John Sullivan, durante la sua visita a Tokyo a dichiarato, come riferito dall’Ansa: “Gli Stati Uniti non escludono la possibilità di negoziati diretti con la Corea del Nord, ma con i loro alleati Giappone e Corea del Sud devono prepararsi al peggio se la diplomazia dovesse fallire”. Parole che risuonano ancora più infauste dopo che Kim In Ryong, vice ambasciatore di Pyongyang all’Onu, aveva dichiarato: “Una guerra nucleare potrebbe scoppiare in qualsiasi momento. Finché nesusno partecipa alle azioni militari Usa contro la Corea del Nord, noi non abbiamo alcuna intenzione di usare o minacciare di usare armi nucleari. Il continente Usa è nel nostro raggio, se gli Usa invadono anche solo un centimetro del nostro sacro territorio non scamperanno alla nostra severa punizione in qualsiasi parte del globo“.

Da Pyongyang: “Non siamo interessati alla diplomazia

D’altronde, la Corea del Nord aveva ben ribadito nelle scorse ore di non essere interessata a una soluzione diplomatica della crisi, per ora: “Prima di impegnarci in sforzi diplomatici con l’amministrazione Trump vogliamo inviare un chiaro messaggio sul fatto che abbiamo le capacità di rispondere a qualsiasi aggressione americana“.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 17-10-2017

Mauro Abbate

X