Corea del Nord: “Gli Usa ci hanno dichiarato guerra. Possiamo attaccare i loro caccia”

La tensione Corea del Nord-Usa non sembra avere una conclusione. Il ministro degli esteri di Pyongyang: “Ci hanno dichiarato guerra, ora dobbiamo difenderci”.

chiudi

Caricamento Player...

NEW YORK – La tensione Corea del NordUsa continua ad essere molto alta. Nella giornata odierna il ministro degli esteri di Pyongyang, Ri Yong Ho in un rarissimo incontro con i giornalisti fuori dal suo hotel di New York ha detto: “La carta delle Nazioni Unite sancisce il diritto all’autodifesa degli stati membri e, visto che gli Usa ci hanno dichiarato guerra, noi abbiamo il diritto di rispondere e di abbattere i caccia americani anche se non sono ancora all’interno dei nostri confini. Al momento tutte le opzioni sono sul tavolo“.

La tensione è alle stelle: Corea del Nord e Usa sempre più lontane dall’accordo

Dichiarazioni che fanno temere il peggio. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite non ha fatto calmare le acque, anzi è riuscita a fare aumentare le tensioni che ci sono tra le due nazioni. Prima di lasciare New York e ritornare in Corea del Nord, il ministro degli esteri ha parlato con i giornalisti. Al termine della prima breve intervista è ritornato sui suoi passi dicendo: “Alla luce delle dichiarazioni di guerra di Trump tutte le opzioni saranno sulla tabella delle operazione della leadership suprema della Repubblica Popolare Democratica di Corea“.