Corea del Nord, il fratellastro di Kim informatore della CIA?

Secondo il Wall Street Journal il fratellastro del leader della Corea del Nord, Kim Jong-un, sarebbe stato un informatore della CIA.

WASHINGTON (STATI UNITI) – Il fratellastro di Kim Jong-un informatore della CIA? L’indiscrezione è stata lanciata dal Wall Street Journal che parla di un nesso tra una delle persone più vicine al leader della Corea del Nord e gli agenti segreti americani. Ci sono stati diversi incontri prima dell’omicidio avvenuto nel febbraio 2017 in Malesia.

Si tratta naturalmente di indiscrezioni visto che al momento non ci sono conferme ufficiali. Ma non è escluso che l’omicidio, avvenuto all’aeroporto di Kuala Lumpur, sia collegato a questa vicenda.

Kim Jong-un
fonte foto https://twitter.com/notiveri

Corea del Nord, il fratellastro di Kim aveva contatti con la CIA?

Secondo quanto riferito dal Wall Street Journal, il fratellastro di Kim Jong-un da diverso tempo aveva dei contatti con la Corea del Nord anche se non risultano particolari informazioni riferite sul leader coreano e il suo staff. Da tempo Kim Jon-nam ha vissuto fuori da Pyongyang e non aveva nessun appoggio all’interno della città nordcoreana.

Per questo – scrive il giornale americano – la CIA non dovrebbe essere entrata in possesso di informazioni particolari sul potere Kim. L’indagine del WSJ potrebbe essere approfondita nei prossimi giorni visto che si poteva avere dei contatti anche con altri dei servizi segreti.

Corea del Nord, il fratellastro di Kim ucciso dai militari del leader di Pyongyang?

L’indiscrezione del Wall Street Journal potrebbe riaprire il caso sulla morte del fratellastro di Kim. Non si esclude la possibilità di un omicidio dovuto proprio a questi rapporti con la CIA anche se Pyongyang ha smentito qualsiasi coinvolgimento in questa vicenda.

L’uomo è stato ucciso all’aeroporto di Kuala Lumpur, in Malesia, da due donne che gli spruzzarono in faccia il gas nervino Vx. Possibile che nelle prossime settimane vengano riaperte le indagini sulla morte di Kim Jong-nam.

fonte foto copertina https://twitter.com/notiveri

ultimo aggiornamento: 11-06-2019

X