Corea del Nord, Putin predica ancora calma ma il mondo non sembra intenzionato ad ascoltarlo.

In seguito agli ultimi lanci missilistici effettuati dalla Corea del Nord, il clima di tensione tra l’America e il regime nord-coreano è arrivato ormai vicino al suo punto di rottura. Dal mondo occidentale proseguono gli avvertimenti anche se fanno sapere che il tempo del dialogo è ormai finito e che le sanzioni inflitte non sembrano sortire effetto alcuno. L’unico che ha provato a battere ancora la via del dialogo è stato il presidente russo Vladimir Putin, il quale ha sottolineato come le armi atomiche possedute dal regime potrebbero portare a una catastrofe mondiale.

La Corea del Sud procede con le esercitazioni in mare

La Corea del Sud intanto, alla luce dei continui – e sempre più preoccupanti – test condotti dai vicini di casa, prosegue le esercitazioni militari e tiene altissimo il livello di allerta.

Le esercitazioni hanno lo scopo di migliorare la nostra capacità di risposta immediata contro le provocazioni navali da parte di nemici – ha spiegato il capitano Choi Young-chan, comandante del tredicesimo Gruppo navale come riportato dal sito dell’Ansa. Se il nemico provoca ovunque, sull’acqua o sotto, reagiremo in maniera pronta annientandolo in mare“.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
corea del nord esteri evidenza putin

ultimo aggiornamento: 05-09-2017


Corea del Nord, Merkel: “Tutte le opzioni sono sul tavolo”

Usa, Trump cancella il piano ‘Dreamers’: duro colpo per immigrati ‘regolarizzati’