La American Airlines cancella i voli su Milano fino al prossimo 24 aprile. La decisione della compagnia dopo che gli Usa hanno alzato il livello di allerta per il coronavirus.

Il coronavirus assesta un altro duro colpo all’economia italiana ma non solo. La American Airlines ha sospeso i voli su Milano causando un contraccolpo economico indiretto all’Italia, costretta a rinunciare a diverse centinaia di turisti.

Coronavirus, gli Stati Uniti alzano il livello di allerta

La compagnia statunitense ha annunciato la sospensione dei voli su Milano fino al prossimo 24 aprile. Dopo che gli Usa hanno alzato l’allerta al livello 4 e dopo che Donald Trump ha sconsigliato agli americani di viaggiare verso le zone rosse, la American Airlines ha soppresso tutti i voli da e per Milano, dall’aeroporto Jfk di New York e da quello di Miami. Dalla società fanno sapere che la decisione è stata presa anche alla luce di una radicale riduzione della domanda.

La American Airlines cancella i voli su Milano

Le prime conseguenze sono di tipo organizzativo. Bisognerà capire come muoversi con i passeggeri che sono rimasti a terra in queste ore. Il nodo principale è legato agli italiani che sono rimasti bloccati negli States e agli americani che sono rimasti bloccati in Italia. Non si esclude la possibilità che questi debbano muoversi con voli indiretti, facendo uno scalo intermedio in un altro Paese dal quale potranno prendere un volo della American Airlines.

Aeroporto di Milano Malpensa
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Aeroporto-di-Milano-Malpensa

Il contraccolpo del coronavirus sull’economia italiana

La seconda conseguenza è ovviamente economica. Centinaia di persone che sarebbero dovute arrivare in Italia non potranno farlo e saranno costretti a disdire alberghi, visite, ristoranti. Un altro duro colpo al turismo italiano e all’economia del Paese, che pure negli ultimi giorni si era sforzata di mandare messaggi rassicuranti all’estero invitando i Paesi stranieri a non chiudere i collegamenti con l’Italia.


Coronavirus, Conte pensa a più deficit per sostenere l’economia

Maggiore flessibilità per l’Italia