Coronavirus, l’andamento dell’epidemia dal 25 al 31 gennaio. La curva si è raffreddata. Diminuiscono i parametri.

ROMA – Coronavirus, l’andamento dell’epidemia dal 25 al 31 gennaio. La curva si è raffreddata. Dopo l’aumento prima di Natale, le chiusure del periodo festivo stanno iniziando a dare i primi riscontri. Per la seconda settimana consecutiva, continuano a diminuire la pressione sui servizi sanitari. Stabile il tasso di positività, mentre c’è da registrare anche un calo dei decessi rispetto alla settimana precedente.

Coronavirus, l’andamento dell’epidemia dal 25 al 31 gennaio

Più o meno stabile l’andamento settimanale del coronavirus. I nuovi casi registrati in Italia sono stati 86.271 su 1.749.223 con un tasso di positività che resta al 4,9%. Se si considerano solo i molecolari la percentuale sale al 9%, dato leggermente più alto di quello di sette giorni prima.

Continua a diminuire la pressione sui servizi sanitari. I pazienti in meno in terapia intensiva sono 185, mentre i ricoveri ordinari sono calati di oltre 1.100 unità. L’altro dato positivo arriva dai decessi. I morti nell’ultima settimana sono stati 3.055, in calo rispetto alla settimana precedente. Un trend, se si guarda gli ingressi in terapia intensiva, che dovrebbe confermarsi anche nelle prossime settimane. Una situazione che continua ad essere stabile.

Coronavirus
Coronavirus

Primi effetti delle vaccinazioni?

Il calo potrebbe essere dovuto anche dalle vaccinazioni. La curva, infatti, non sembra salire e ad un mese dall’inizio della campagna non è escluso che ci siano già i primi effetti della somministrazione

Molto dipenderà dalle prossime settimane. Se si continuerà con questo ritmo, allora il dpcm potrebbe prevedere qualche piccola apertura in più rispetto all’ultimo. Si tratta di previsioni molto complicate da fare in questo momento. I ragionamenti sono già in corso e molto dipenderà anche dall’andamento della curva. Il trend sembra essere assolutamente positivo, da capire se nelle prossime settimane si continuerà così oppure se ci sarà un nuovo incremento dei numeri nel nostro Paese.


Sardegna in Arancione, il Tar chiede spiegazioni a Speranza

Zona gialla e assembramenti, gli esperti: “Epidemia può ripartire”. Cts contro i sindaci, l’Anci. “Basta tiro al bersaglio”