Coronavirus, l'appello di Hamilton: "State a casa per favore"

Coronavirus, Hamilton: “C’è ancora chi va in discoteca, egoisti e irresponsabili”

Coronavirus, l’appello social di Hamilton: “State a casa, prego per tutti voi”. Poi la critica agli irresponsabili e agli egoisti: “C’è ancora chi va in discoteca”.

Con un lungo messaggio condiviso sul proprio profilo Instagram, il campione della Mercedes Lewis Hamilton è tornato a parlare dell’emergenza coronavirus. Il pilota di Formula 1 si è appellato ai suoi fan e non ha risparmiato critiche agli “irresponsabili“.

Emergenza coronavirus, Hamilton: “Prego ogni giorno per la sicurezza della mia famiglia e di voi là fuori”

“Prego ogni giorno per la sicurezza non solo della mia famiglia, ma anche per voi là fuori. Sto pregando per coloro che lavorano nei negozi, nelle consegne, per i dottori e le infermiere che mettono a rischio la loro salute per aiutare gli altri e far funzionare tutto. Questi sono eroi. Per favore, restate al sicuro”. Con queste parole Hamilton si è voluto appellare alle centinaia di migliaia di persone che lo seguono sui social network.

Lewis Hamilton
Motorsports: FIA Formula One World Championship WM Weltmeisterschaft 2017, Grand Prix of Australia, 44 Lewis Hamilton (GBR, Mercedes AMG Petronas Formula One Team), Melbourne Foto imago/HochZwei/Insidefoto

Il dolore di Lewis Hamilton e l’appello social: “State a casa”

Lewis Hamilton ha poi commentato il dato legato alle vittime e ha chiesto alle persone di rimanere a casa. Unica arma che tutti possono impugnare per combattere il coronavirus.

”Sono triste nel sentire il numero di morti che vi sono in tutto il mondo. So che la maggior parte di noi non riesce a comprendere ciò che sta accadendo. Non c’è niente che possiamo fare al riguardo, tranne isolarci, impedendoci di contrarlo e di diffonderlo“.

Lewis Hamilton contro gli egoisti e gli irresponsabili

Nella parte finale del suo intervento Hamilton ha puntato il dito contro gli “irresponsabili” e gli “egoisti“: le persone che vanno in giro come se nulla fosse, che vanno in discoteca, nei bar, che partecipano ai raduni. Mettendo a repentaglio la propria vita e quella delle persone che frequentano.

“Ci sono persone là fuori che vanno ancora in discoteca, nei bar e nei grandi raduni, personalmente li ritengo totalmente irresponsabili ed egoisti”

‘Se riuscite, provate a utilizzare questo tempo per valutare la vostra vita, la vostra situazione. Spero che le persone realizzino come la vita non abbia prezzo”.

Di seguito il post di Hamilton ricondiviso dalla Mercedes

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 23-03-2020

X