Coronavirus, bilancio venerdì 8 maggio 2020: i numeri

Coronavirus, oltre 30mila morti da inizio epidemia. Inail: 37.000 contagi sul lavoro

Coronavirus, il bilancio di venerdì 8 maggio 2020: 243 morti in un giorno. Continua il calo dei positivi.

ROMA – Coronavirus, il bilancio di venerdì 8 maggio 2020. Trend stabile in Italia con i numeri che continuano a diminuire molto lentamente. I casi totali delle ultime 24 ore sono stati 1.327 con una crescita dello 0,6% e un numero inferiore di poco più di 70 unità in confronto con la giornata precedente.

Stabile anche il rapporto tra malati e tamponi fermo al 2,1% con un malato ogni 50 test.

Coronavirus, il bilancio di venerdì 8 maggio 2020

Un bilancio di venerdì 8 maggio 2020 che conferma il calo della pressione sui servizi sanitari. Sono 143 le persone in meno in terapia intensiva rispetto a giovedì mentre diminuiscono di 538 unità i ricoverati. -982, invece, gli italiani in isolamento domiciliare.

In calo il numero dei decessi. Nelle ultime 24 ore i morti sono stati 243 con la cifra totale che ha superato quota 30.000. 2.737, invece, i guariti in un giorno. Trend stabile anche nelle regioni con la Basilicata che registra un caso in meno rispetto al giorno precedente dopo un nuovo calcolo. Cresce, invece, il numero in Molise con un aumento del 7,2% in confronto a giovedì 7 maggio 2020. Per l’andamento della ‘fase 2’ bisognerà aspettare ancora qualche giorno.

Coronavirus

Il rapporto Inail sui contagi sul lavoro

Sono oltre 37.000 i contagi sul lavoro denunciati all’Inail. I dati fanno riferimento alle segnalazioni arrivate fino al 4 maggio con un aumento di circa 9.000 unità in confronto alla prima rivelazione diffusa il 21 aprile.

Gli infortuni mortali (almeno quelli denunciati) sono stati 129 con una prevalenza degli uomini (82,2%). Si tratta di numeri parziali che potranno essere rivisti in futuro. A fine epidemia l’Inail potrebbe pubblicare la tabella definitiva e soprattutto suddividere questi decessi per settore. E a fine anno le morti sul luogo di lavoro rischiano di avere un incremento elevato rispetto agli anni scorsi.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 09-05-2020

X