Bonomi contro il Governo sulla gestione dell’emergenza coronavirus: “C’è molto da cambiare”.

ROMA – Il presidente di Confindustria Carlo Bonomi contro il Governo sulla gestione dell’emergenza coronavirus. Il numero uno degli industriali è ritornato ad attaccare l’esecutivo: “A febbraio il compito era immane – ha ammesso, riportato dall’Ansa ma gli otto mesi successivi pesano molto, perché in termini di sicurezza sanitaria non è stato fatto quel che a febbraio non si poteva improvvisare ma che poi era necessario assolutamente realizzare“.

Bonomi: “Difficile una ripresa a V”

Il presidente di Confindustria ha parlato anche dei morti registrati nel nostro Paese: “Se abbiamo 3 volte il numero di vittime della Germania, che ha 23 milioni di residenti più di noi, non è stato fatto molto e c’è molto da cambiare“.

Un passaggio anche sulla ripartenza e sul Recovery Plan: “L’ipotesi di una ripresa a V sembra essere ormai improbabile. Possibile uno scenario di una crescita più lenta rispetto al resto dei Paesi europei. Sul piano per la ripresa non possiamo rassegnarci a un progetto figlio solo delle tensioni tra i partiti“.

Carlo Bonomi
Carlo Bonomi

Recovery Plan, confronto serrato nella maggioranza

Sul Recovery Plan c’è un confronto serrato nella maggioranza per cercare di arrivare ad un accordo in tempi brevi. Dopo le riunioni tra i ministri Gualtieri e Amendola e il resto della maggioranza, il premier Conte incontrerà i due esponenti del Governo per fare il punto della situazione.

Solo al termine di questo vertice ci sarà un nuovo confronto tra il presidente del Consiglio e i partiti. Le distanze restano e per il primo ministro italiano non sarà semplice trovare un accordo in poco tempo. In caso di una mancata intesa, Italia Viva è pronta a ritirare i ministri. Un passo indietro da parte dei renziani che dovrebbe portare alla caduta del Conte-bis. Settimane decisive per il futuro di questo esecutivo.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
Carlo Bonomi coronavirus economia

ultimo aggiornamento: 30-12-2020


Lutto nel mondo della moda, morto lo stilista Pierre Cardin

Il 2020 ‘anno nero’ per il turismo. Istat: “Crollo presenze di stranieri”