L’Austria ha chiuso il Brennero per l’emergenza coronavirus. Ecco chi potrà varcare il confine che collega la nazione austriaca con l’Italia.

VIENNA (AUSTRIA) – Chiuso il Brennero per l’emergenza coronavirus. La decisione è stata presa dall’Austria per cercare di fermare la diffusione dell’epidemia nel Paese anche se ancora non si ha un numero elevatissimo nella nazione.

Inizialmente Kurz aveva parlato di una mossa concordata con Roma ma, in realtà, questa notizia è stata smentita dallo stesso Palazzo Chigi. L’ambasciata italiana ha solo ricevuto la notifica di questa decisione dopo la firma del cancelliere. Sorpresa anche l’Unione Europea che nelle prossime ore potrebbe chiedere delle spiegazioni.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Chi potrà varcare il Brennero

La chiusura del Brennero, però, non vale per tutti visto che molti automobilisti nei prossimi giorni potranno lasciare l’Italia muniti di un certificato medico che conferma il buono stato di salute dei componenti a bordo della vettura.

La persona o la famiglia, però, dovranno trascorrere due settimane in isolamento con controlli medici abituali che avranno come obiettivo di verificare un eventuale contagio da coronavirus. Nessun divieto per quanto riguarda i tir che potranno transitare anche se il conducente dovrà essere sottoposto alla misurazione della temperatura corporea. In caso di febbre saranno fermati e molto probabilmente portati in isolamento.

Brennero
fonte foto https://twitter.com/ProvinciaBZ

Italia ‘isolata’

La chiusura del Brennero è solo l’ultimo atto che isola sempre di più il nostro Paese. Nei giorni scorsi, infatti, sono state diverse le compagnie che hanno deciso di fare un passo indietro per evitare la diffusione del contagio e chiudere i voli con il nostro Paese almeno fino al prossimo 3 aprile.

Un’emergenza che rischia, quindi, di avere degli effetti importanti per l’economia italiana e non solo. L’Italia continua ad essere sempre più isolata e spera di riuscire a partire nei primi giorni di aprile mettendosi alle spalle questo momento.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

fonte foto copertina https://twitter.com/ProvinciaBZ

ultimo aggiornamento: 11-03-2020


IO STO A CASA: uniti contro il coronavirus

Coronavirus, rivolte nelle carceri. Bonafede: “Lo Stato non arretra”