Emergenza coronavirus, il Copasir approfondirà la vicenda legata all’app Immuni. Non si esclude che Arcuri possa essere convocato in audizione.

Coronavirus, il Copasir approfondirà il funzionamento dell’app Immuni e valuterà anche le modalità con le quali si è arrivati all’affidamento della gestione dell’applicazione.

Coronavirus, Copasir approfondirà sull’app Immuni

Il presidente del Copasir (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica) Raffaele Volpi, come riportato dall’Ansa, ha fatto sapere che il comitato procederà con un’analisi sull’app Immuni, “sia per gli aspetti di architettura societaria sia per quanto riguarda le forme scelte dal Commissario Arcuri per l’affidamento e la conseguente gestione dell’applicazione, non escludendo l’audizione dello stesso Arcuri ritenendo che si tratti di materia afferente alla sicurezza nazionale“.

App timer gratis
Fonte foto copertina: pexels.com/photo/person-holding-turned-on-smartphone-1624258/

Volpi (Copasir), “Da molte fonti sembra riscontri criticità in particolare per gli ingentissimi volumi di prodotti finanziari”

Da molte fonti sembra riscontri criticità in particolare per gli ingentissimi volumi di prodotti finanziari derivati detenuti e per capire se scelte relative a tale peculiarità possano intercettare gli interessi dei risparmiatori italiani o in qualche modo condizionare gli interessi nazionali del Paese“, prosegue il numero uno del Copasir come riportato dall’Ansa.

Camera dei deputati
Fonte foto: https://www.facebook.com/Cameradeideputati

Speranza, per app Immuni contratto firmato

Nella mattinata del 20 aprile il ministro Speranza, intervenuto ai microfoni di Radio Capital, ha fatto sapere che il contratto per l’app Immuni è già stato firmato, questo per accelerare i tempi della messa a punto della nuova piattaforma che dovrebbe essere presto messa a disposizione degli italiani (come funziona l’app per il ‘tracciamento’ del coronavirus).


Coronavirus, il trend si conferma in calo

Coronavirus, un mese di ritardo nella gestione dell’emergenza? Anche il governo sotto accusa