I misteriosi casi del Covid-like: polmonite interstiziale e tampone falso negativo. Dalle segnalazioni allo studio.

ROMA – Lo studio sul coronavirus non si ferma e negli ultimi giorni sono stati verificati dei misteriosi casi chiamati Covid-like. I pazienti presentano una polmonite interstiziale, molto simile a quella di persone positive, con tampone negativo.

Questi pazienti – ha segnalato Mario Balzanelli, presidente nazionale della Sis 118 – sono del tutto simili a quelli del Covid, ma senza che il virus emerga dal tampone. Talvolta lo scoviamo solo nel liquido di lavaggio bronco-alveolare. Il virus è sceso, lo dobbiamo cercare in profondità“.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Lo studio di Codogno

Le segnalazioni arrivate da Taranto sono confermate da uno studio condotto dai radiologi di Codogno con i colleghi dell’Istituto Galeazzi di Milano.

Una situazione anomala con il paziente che non presenta nessun sintomo evidente con tampone negativo. Solo con controlli più approfonditi si può scovare la positività visto la presenza di polmonite interstiziale. Insomma, il coronavirus rischia di danneggiare i polmoni in maniera silenziosa a chi è asintomatico. Motivo per il quale potrebbe essere obbligatorio una tac per tutte le persone che sono state in contatto con positivi nonostante la negatività del tampone”.

Pregliasco preoccupato: “Sono casi che possono sfuggire”

Una scoperta che preoccupa gli esperti con Fabrizio Pregliasco che ai microfoni del Corriere della Sera spiega: “La negatività di questi pazienti simil Covid al tampone potrebbe essere legata al fatto che questo esame è stato fatto con troppo anticipo o alla presenza di falsi negativi“.

Il direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi di Milano ha spiegato come “ogni sintomatologia che in qualche modo può ricordare il coronavirus deve essere sorvegliata e indagata. Abbiamo visto infatti che la strumentazione diagnostica può evidenziare seri problemi in pazienti che non hanno sintomi. Sono casi preoccupanti, perché possono sfuggire“.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 17-05-2020


Precipita dalla parete sud del Mont Dolent, morto uno snowboarder svizzero

L’Italia riapre le frontiere (in entrata) dal 3 giugno con molti limiti