Allarme a Modica, nel ragusano, dopo che una escort è risultata positiva al coronavirus. Il sindaco si appella ai clienti…

RAGUSA – L’appello arriva direttamente dal primo cittadino di Modica, grosso comune della Sicilia sud-orientale, dopo che una escort di origini peruviane è risultata positiva al coronavirus.

Escort contrae coronavirus

La donna, infatti, è stata ricoverata a Foligno, in Umbria, e il test sul Covid-19 ha dato esito positivo. La escort era stata una decina di giorni a Modica presso diversi clienti.

Modica, l’appello del sindaco

Fate il tampone, anche a rischio di farvi mettere alla porta da vostra moglie“. A lanciare l’insolito appello è il sindaco ragusano di Modica, Ignazio Abate, il quale teme un focolaio nella sua città.
Due o tre clienti al giorno per 10 giorni – spiega il primo cittadino a Repubblica – sono 20-30 persone che possono aver contratto il virus e averne contagiate altre a casa o al bar“. E quindi il suo appello “è rivolto a chi ha avuto rapporti con quella donna: andate a fare i test. Anche a costo di essere messi alla porta dalle mogli“.

Rischio contagio

Per il momento, il sindaco di Modica ha chiesto alla polizia municipale di tenere d’occhio l’appartamento a luci rosse, così da riuscire a intercettare eventuali altre prostitute che possano aver incontrato la collega e sottoporre anche loro ai test.
Per quel che riguarda i clienti della escort, il primo cittadino fa appello al senso civico. Tenere il silenzio rischia di originare una sequenza di contagi molto rischiosa.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus escort Modica Sicilia

ultimo aggiornamento: 18-07-2020


Truffa sulle cremazioni a Roma, tra gli indagati anche dipendenti dell’Ama

Coronavirus, verso i 15 milioni di casi nel mondo. Fauci: “Governatori impongano mascherine”