Verso la 'fase 2', le città si preparano a riaprire: ecco cosa cambia

Verso la ‘fase 2’, le città si preparano a riaprire: ecco cosa cambia

La ‘fase 2’ nelle città è pronta ad iniziare. La parola d’ordine è prudenza.

ROMA – Le città sono pronte ad iniziare la ‘fase 2’. I sindaci e i governatori si sono messi al lavoro per garantire la massima sicurezza per lavoratori e cittadini in un passaggio fondamentale per il futuro dell’andamento epidemiologico.

In Piemonte bonus per ristoranti, parrucchieri e bar. A Roma orari degli esercizi commerciali prolungati

La Capitale è pronta alla ‘fase 2’. Su Facebook la sindaca Raggi ha annunciato l’apertura di parchi e ville storiche. Previsto anche il prolungamento degli orari delle metropolitane e degli autobus fino alle 23:30 e degli esercizi commerciali fino alle 21:30.

In Piemonte il governatore Cirio ha stabilito un bonus per aiutare parrucchieri, ristoranti e bar in attesa della riapertura. Parchi e cimiteri riaperti a Firenze mentre il Veneto si è detto pronto a riaprire tutto con l’ok del comitato scientifico. In Liguria i sindaci hanno invitato il governatore Toti a non emettere ulteriori ordinanze.

Vaticano
Vaticano

Milano e Napoli

Massima precauzione in Campania anche se il governatore De Luca dopo un confronto con la task force medica ha fatto un passo indietro su diverse chiusure. Autorizzato il cibo d’asporto e la corsa all’aperto a differenza da quanto anticipato in una conferenza stampa. Eliminate le fasce orarie per le passeggiate.

Prudenza anche a Milano visto che i contagi continuano ad essere molto alti in città. Riapertura (parziale) delle zone a traffico limitato con le aree B e C che rimarranno sospese fino al 31 maggio. Prorogata la sosta libera e gratuita negli spazi di sosta riservata ai residenti e in quelli a pagamento su tutto il territorio cittadino. La speranza resta quella di aprire maggiormente nelle prossime settimane ma molto dipenderà dall’andamento del virus.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 03-05-2020

X