Le regole regione per regione dopo la riapertura dei confini. In molte zone prevista la registrazione obbligatoria.

ROMA – Le regole regione per regione dopo la riapertura dei confini. Ogni singolo governatore nelle ultime ore ha approvato ordinanze per cercare di contenere la diffusione del coronavirus. Si tratta di provvedimenti che possono essere modificati nelle prossime ore e che dipenderanno molto dalla curva dei contagi.

Regione Lazio

Nel Lazio il governatore Zingaretti ha deciso per una misurazione della temperatura obbligatoria. In caso di 37,5°C il passeggero dovrà sottoporsi al tampone e rimanesre presso il proprio domicilio in attesa dei risultati.

Regione Puglia

Massimo rigore anche in Puglia. La persona dovrà registrarsi dichiarando il luogo di provenienza e il comune in cui soggiorna. Il cittadino, inoltre, dovrà conservare per un periodo di trenta giorni l’elenco dei luoghi visitati e le persone incontrate.

Regione Sardegna

Nessun passaporto sanitario in Sardegna. Previsti dei documenti da compilare. Chi vuole potrà sottoporsi al test ma, al momento, non è previsto il bonus-voucher da spendere durante il sondaggio.

Regione Campania

In Campania restano i controlli in stazioni, aeroporto e imbarchi. Temperature obbligatoria con test rapido ed eventuale tampone per chi ha almeno 37°C.

Vincenzo De Luca
Vincenzo De Luca

Regione Sicilia

Nessuna particolare regola in Sicilia. Ai viaggiatori sarà consigliato di scaricare l’applicazione locale che avrà il compito di affiancare Immuni.

Regione Veneto

Anche in Veneto nessuna particolare ordinanza. La mascherina è obbligatoria solo nei luoghi chiusi e dove non si riesce a rispettare il distanziamento all’aperto.

Regione Sicilia

Non ci sono regole particolari in Liguria. Il governatore Toti ha deciso di basarsi su quelle nazionali.

Regione Emilia-Romagna

Anche in Emilia-Romagna le regole sono molto simili a quelle nazionali.

Regione Toscana

In Toscana valgono le prescrizioni nazionali.

Regione Calabria

Nessuna particolare regola in Calabria. Le persone dovranno registrarsi obbligatoriamente ma non è prevista la quarantena.

Regione Trentino-Alto Adige

In Trentino-Alto Adige controllo della temperature in stazioni e aeroporti. Obbligatorio indossare la mascherina all’aperto almeno fino al 14 giugno in provincia di Trento.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus cronaca evidenza fase 3

ultimo aggiornamento: 03-06-2020


Detenuti evasi da Rebibbia e catturati a Pisa

Lei con il figlio, lui al computer: è polemica per l’immagine di Immuni, poi cambiata