L’aumento di contagi in Cina e Corea prosegue ma in calo. L’incremento è il più basso da tre settimane.

Il peggio in Cina e Corea del Sud sembra essere passato anche se la guardia è sempre alta. I nuovi contagi da coronavirus, nella giornata di domenica, registrano il minor aumento, seguendo il trend delle ultime tre settimane.

https://www.youtube.com/watch?v=QGk0pT2tkQA

La situazione in Corea del Sud

Nella giornata di domenica, i nuovi casi di coronavirus in Corea del Sud sono scesi ancora a 74 dai 76 di sabato, attestandosi ai minimi da oltre tre settimane. Il Korea Centers for Disease Control and Prevention ha fissato il totale dei contagi a quota 8.236, di cui 75 decessi e 1.137 dimessi dagli ospedali. Circa il 61% delle infezioni accertate sono riconducibili alla Chiesa di Gesù Shincheonji, setta religiosa di base a Daegu. Il Paese asiatico era il secondo con maggior contagi al COVID-19 dopo l’epicentro cinese ma è riuscito a contenere l’epidemia.

La situazione in Cina

Anche in Cina il picco sembra essere raggiunto, per poi iniziare lentamente a regredire. Un dato molto significativo è che il bilancio complessivo dei contagiati accertati da coronavirus nel mondo extra-Cina ha superato il numero cinese. Le autorità hanno reso noto di aver registrato solo 16 nuovi contagi, quattro in meno di quelli segnalati sabato (20). Sui 16 casi, 12 sono “importati“. La Commissione nazionale di sanità cinese ha aggiunto di aver dovuto registrare 12 decessi.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cina contagi corea del sud coronavirus

ultimo aggiornamento: 16-03-2020


Bergamasca senza pace, esplode palazzina a Seriate

Il comandante della Diamond Princess pronto a tornare in Italia