Coronavirus, in Gran Bretagna la campagna di vaccinazione procede a ritmi serrati. E cadono le prime restrizioni. I dati alla fine del mese di marzo.

In Gran Bretagna la campagna di vaccinazione procede a ritmi serrati: alla fine di marzo 30 milioni di persone hanno ricevuto la prima dose del vaccino contro il Covid. E alla luce della situazione epidemiologica il governo ha deciso di allentare le restrizioni.

Coronavirus in Gran Bretagna, i numeri della campagna di vaccinazione

Alla fine del mese di marzo 30 milioni di britannici hanno ricevuto almeno la prima dose del vaccino contro il Covid. E tre milioni e mezzo circa hanno avuto le due dosi del vaccino. E la sensazione è che la strategia adottata funzioni. Nel Paese infatti si registra un notevole calo dei decessi e dei nuovi casi. Nella giornata del 28 marzo a Londra non sono stati registrati decessi: questo per la prima volta a distanza di sei mesi. Si tratta di numeri importanti che fanno della Gran Bretagna un modello da seguire per uscire dal dramma del coronavirus.

Dal mese di settembre dovrebbe essere avviata la vaccinazione per procedere con i richiami, utili anche a contrastare la diffusione delle varianti. La sensazione è che il Paese sia ormai vicino alla fine dell’emergenza sanitaria. O quantomeno vede concretamente la luce in fondo al tunnel.

Boris Johnson
Boris Johnson

Cadono le prime restrizioni

Nel Paese cadono le prime restrizioni. Dopo tre mesi di lockdown duro, i britannici possono tornare ad incontrarsi almeno all’aperto e nei giardini. Possono riunirsi gruppi di sei persone o due nuclei familiari. Bisognerà comunque continuare a mantenere la distanza di sicurezza, quindi le persone che si incontreranno non potranno abbracciarsi. Un grande passo avanti per un Paese che in questi mesi ha deciso di intervenire in maniera decisa limitando considerevolmente le libertà personali. Ricordiamo che nel mese di marzo il governo ha vietato gli spostamenti all’estero prevedendo multe di 5.000 sterline per i trasgressori.

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 29-03-2021


Vaccini, Figliuolo: “Sono disposto a qualsiasi cosa che rientri nella legalità”. Curcio, “Siamo in guerra”

E’ morto in Alaska Petr Kellner, l’uomo più ricco della Repubblica Ceca