Coronavirus in Italia, bollettino Protezione Civile 23 giugno

Coronavirus in Italia, meno di 20mila attualmente positivi

Coronavirus in Italia, il bollettino della Protezione Civile del 23 giugno.

ROMA – E’ stato reso noto il bollettino della Protezione Civile del 23 giugno del coronavirus in Italia. Il trend ritorna ai minimi nel nostro Paese con 122 contagi e 18 morti registrati nelle ultime 24 ore. Anche la Lombardia evidenzia un calo importante con 62 casi. in un giorno.

I tamponi sono leggermente in aumento rispetto al giorno precedente (40.485 rispetto a 28.975) con il rapporto tra test fatti e casi individuati che è pari allo 0,3% (dato ai mini da inizio epidemia).

Coronavirus in Italia, il bollettino del 23 giugno

122 contagi, 18 morti e 1.159 guariti. E’ questo il bilancio delle ultime 24 ore comunicato dalla Protezione Civile. Il trend si conferma in netta discesa nel nostro Paese rispetto agli ultimi giorni con i positivi che sono ritornati ai livelli di maggio.

Continuano a scendere anche le vittime giornaliere che nelle ultime 24 ore sono state 18, il minimo da inizio epidemia. Un dato destinato a continuare a scendere anche nelle prossime settimane vista la diminuzione della pressione sui servizi sanitari. Sono 12 in meno i pazienti in terapia intensiva (115 in totale) mentre i ricoverati sono 1.853 (185 in meno rispetto al giorno precedente). 867 in meno gli italiani in isolamento domiciliare con il totale di questo parametro che è pari a 17.605.

I guariti nelle ultime 24 ore sono stati 1.159. Un aumento che ha portato gli attualmente positivi a scendere sotto 20mila con una riduzione di 1.064 in un giorno.

Dati Covid 23 giugno
I dati del 23 giugno (fonte foto comunicato stampa)

Coronavirus in Italia, numeri bassi in Lombardia

Numeri molto bassi in Lombardia con soli 62 positivi nelle ultime 24 ore. Una riduzione di quasi 100 unità rispetto al giorno precedente che ha portato anche una diminuzione dell’andamento del coronavirus in Italia.

Oltre alla regione che è stata più colpita dall’epidemia, Emilia-Romagna e Campania hanno registrato una crescita a due cifre. Nel resto del Paese i numeri continuano a restare molto bassi con Basilicata, Molise, Valle d’Aosta, Sardegna, Umbria, Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia e la Provincia Autonoma di Bolzano che hanno avuto zero casi in un giorno.

ultimo aggiornamento: 23-06-2020

X