Coronavirus in Italia, i calcoli del Professor Parisi: in una settimana i nuovi casi sono aumentati del settanta per cento.

In Italia i nuovi casi di coronavirus sono aumentati del settanta per cento in una settimana: lo rende noto il fisico Giorgio Parisi, dell’Infn, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Coronavirus
Coronavirus

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Coronavirus in Italia, Parisi: “Casi aumentati del 70 per cento in una settimana”

Secondo i dati di Parisi i nuovi contagi sono aumentati di circa il settanta per cento in appena sette giorni. Un ritmo allarmante.

La tendenza della curva dei contagi si è invertita dal primo luglio. Dopo un rallentamento nella discesa della curva, dal 1 luglio è iniziata la risalita. Una risalita inizialmente lieve che poi ha raggiunto un ritmo del 70%.

L’andamento che stiamo osservando in Italia è analogo a quello osservato in Gran Bretagna, con due mesi di ritardo, quando nel Regno Unito il numero dei vaccinati era confrontabile con quello delle persone vaccinate in Italia“, ha dichiarato Parisi ai microfoni dell’Ansa.

Complessivamente nell’arco di due mesi i casi in Gran Bretagna sono aumentati di circa 20 volte e di quattro volte i ricoveri in terapia intensiva e i decessi: c’è da aspettarsi più o meno la stessa cosa da noi“, ha aggiunto Parisi.

Tampone
Tampone

La campagna di vaccinazione

L’arma più efficace per prevenire una nuova ondata è il vaccino. L’ipotesi è che mantenendo un ritmo di 500.000 vaccinazioni al giorno si possa prevenire un aumento di ricoveri e decessi. L’Italia potrebbe trovarsi in una situazione migliore di quella affrontata dal Regno Unito, che ha già superato il picco legato alla diffusione della variante Delta e ha fissato al 19 luglio la data per la fine delle restrizioni.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 14-07-2021


Oms, probabile legame tra vaccini mRna e miocarditi rare

Papa Francesco è stato dimesso dall’ospedale