Emergenza coronavirus, il Dipartimento della Protezione Civile riattiva il comitato operativo, che ha affrontato la prima fase dell’emergenza sanitaria.

Il coronavirus torna a preoccupare anche l’Italia e una conferma arriva dal fatto che la Protezione Civile ha riattivato il comitato operativo, che ha svolto un ruolo fondamentale in occasione dei primi mesi dell’emergenza sanitaria.

Terapia intensiva coronavirus

Emergenza coronavirus in Italia, riattivato il comitato operativa della Protezione Civile

Non è sfuggito ai media il fatto che il Dipartimento della Protezione Civile ha riattivato il comitato operativo. Si tratta del comitato che ha affrontato i primi mesi dell’emergenza sanitaria.

Nella mattinata del 5 ottobre ha avuto luogo la prima riunione post-lockdown. Nel corso del vertice i responsabili hanno fatto il punto sulla diffusione del coronavirus, sulla pressione sui sistema sanitario nazionale e sulla disponibilità dei materiali a disposizione.

Hanno preso parte alla riunione anche il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, grande protagonista nei primi mesi dell’emergenza coronavirus, e il commissario Domenico Arcuri.

Insomma, in Italia la situazione non è allarmante e siamo lontani dai livelli dello scorso mese di marzo, ma il timore – concreto – è che lo scenario possa complicarsi in tempi anche abbastanza brevi. Questo nel caso in cui non si riesca ad invertire la tendenza.

Protezione Civile
Fonte foto: https://www.facebook.com/DPCgov

Il nuovo dpcm

In vista del nuovo dpcm il governo lavora ad una nuova stretta. Si ragiona sull’obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto a prescindere dalla distanza di sicurezza. Ma si ragiona anche sulla chiusura anticipata dei locali e sugli ingressi contingentati nei ristoranti. Provvedimenti utili a contenere i nuovi casi di coronavirus, che hanno fatto registrare un considerevole aumento negli ultimi giorni.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus politica primo piano Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 05-10-2020


Coronavirus, meno libertà alle Regioni per fronteggiare il rischio della seconda ondata

Coronavirus in Campania, la nuova ordinanza di De Luca: chiusura alle 23 per bar, pasticcerie e gelaterie