Emergenza coronavirus, la conferenza stampa del 31 dicembre dell’Iss. Brusaferro: “Curva in crescita ma rallentata”.

Il 2020 si conclude con la conferenza stampa dell’Iss sui dati della cabina di monitoraggio sull’andamento dell’emergenza coronavirus in Italia.

Di seguito il video della conferenza stampa dell’Iss del 31 dicembre.

Emergenza coronavirus in Italia, la conferenza stampa dell’Iss

Il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro ha parlato di una fase ancora piena di incognite, difficile da interpretare. Gli effetti di queste feste di Natale, di fatto, saranno evidenti solo intorno alla metà del mese di gennaio.

La curva nel nostro Paese è in decrescita, ma rallentata. Però ci sono paesi a noi vicini che mostrano invece una curva in ricrescita. Questo è un tema di grande attenzione, ed è un grande incentivo a fare in modo che nostra curva si mantenga in decrescita“, ha dichiarato Silvio Brusaferro.

L’incidenza si mostra in calo, ma dobbiamo valutarla con cautela. Una vera valutazione solida dell’andamento durante queste festività la potremo avere solo a metà gennaio. Ad ogni modo, in nessuna regione si è raggiunta l’incidenza per poter passare da fase di mitigazione a contenimento […]. L’Rt è più basso di 1, ma è in leggera ricrescita rispetto alla settimana scorsa. Sono in decrescita le curve per occupazione dei posti letto, e questo è ovviamente positivo“.

Terapia intensiva coronavirus

Locatelli, “I sacrifici stanno dando frutti”

I sacrifici stanno dando frutti perché è evidente che la curva epidemica rimane sotto controllo pur con lieve incremento di Rt su base nazionale. A fronte di numeri che meritano ancora uno sforzo, sicuramente però diamo il messaggio forte che quanto è stato messo in campo sta dando frutti“, ha dichiarato il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli. “Oltre alle prime 470mila dosi di vaccino, vi saranno a gennaio ogni settimana dalle 450mila alle 490mìila dosi e questo è un dato importante che dimostra che questa sarà la nostra più grande campagna vaccinale. Quindi leggere che il paese è in ritardo mi sembra ingeneroso ed è prematuro avventurarsi a soli 4 giorni dal via della campagna simbolica“.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 31-12-2020


Le migliori frasi per gli auguri di buon anno

Cosa si può fare a Capodanno: le regole per il cenone e gli spostamenti. Si possono sparare i ‘botti’?