Emergenza coronavirus, i medici rischiano l’esaurimento (oltre che la vita).

Come in tempo di guerra, i medici impegnati nella lotta al coronavirus rischiano la vita, soffrono la solitudine, l’esaurimento, la depressione. Medici, infermieri e operatori sanitari sono i soldati al fronte, quelli in prima linea, l’ultimo baluardo di umanità nella terra di confine tra la vita e la morte.

Ambulanza
Ambulanza

I medici e il personale sanitario non rischiano solo la vita

Proprio come in guerra, sono spesso l’ultimo volto umano che, pur dietro le maschere, possono intravedere le persone che si apprestano a passare a miglior vita. E in questa dannata malattia le persone muoiono sole. Senza il sostegno, il supporto, l’abbraccio e l’affetto dei cari. Devono fare tutto i medici. Devono combattere per salvarli, devono salutarli quando purtroppo arriva il momento di dirsi addio.

Ed è ovvio che i medici siano di fronte a una situazione difficile da sostenere per chiunque. L’esposizione al virus, il contatto con i positivi, toccare con mano la disperazione o la solitudine. I nostri camici bianchi non rischiano solo la vita, rischiano l’esaurimento.

Emergenza coronavirus, i medici rischiano l’esaurimento

Non a caso in diverse zone d’Italia è già scattato e d è pienamente efficiente il supporto psicologico ai medici e al personale impegnato nella lotta al coronavirus.

Nelle corsie c’è paura e si rischia un crollo per stress. Quando tutto sarà finito anche i nostri medici dovranno continuare a lottare per riappropriarsi della propria serenità. E il percorso per molti non sarà semplice o quantomeno non immediato. In questo periodo di emergenza il supporto di specialisti è fondamentale per non cedere, per avere la forza di tornare ogni giorno al fronte, lasciandosi alle spalle l’affetto dei propri cari. Come fanno gli eroi dei film.

I medici morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria

Gli ultimi numeri aggiornati alla fine del mese di marzo presentano purtroppo sessantasei decessi tra i medici in Italia dall’inizio dell’emergenza. Con il sospetto che i casi possano essere anche di più.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.


Coronavirus, formata la task force tecnologica

Coronavirus, in Gb morto ragazzo di 13 anni senza patologie pregresse