Negli Stati Uniti il coronavirus continua a galoppare con oltre 20 milioni di contagi. Al tempo stesso, somministrati già quattro milioni di vaccini Pfizer e Moderna.

WASHINGTON – Gli Stati Uniti non riescono a arrestare i contagi al coronavirus ma, di contro, accelerano sui vaccini. E’ questo il quadro che viene da Oltreoceano stando agli ultimi dati.

Stati Uniti, oltre 350 mila morti e 20 milioni di contagi

Secondo gli ultimi dati emersi dall’università americana Johns Hopkins, ieri gli Usa hanno superato la soglia dei 350mila morti a causa del Covid-19: le vittime nel Paese dall’inizio della pandemia sono 350.186 a fronte di un bilancio complessivo di 20.427.780 contagi. In pratica, oltre sei americani su 100 hanno contratto il coronavirus mentre è deceduto l’1,06% della popolazione.

https://www.youtube.com/watch?v=ERQXOi_fXBI&ab_channel=Quotidiano.net

Oltre quattro milioni di vaccinazioni

Come detto, se da un lato il contagio galoppa, dall’altro gli Stati Uniti accelerano nell’attuazione del piano dei vaccini. Mentre l’Europa va a rilento (in Germania appena 165 mila iniezioni, segue l’Italia con circa la metà), in America sono state già somministrate più di quattro milioni di dosi di vaccino anti-Covid. Alle 9 di sabato, il Cdc Covid Data Tracker ha riferito che erano state distribuite 13.071.925 dosi e somministrate 4.225.756. I dati riguardano entrambi i vaccini Pfizer e Moderna.

Vaccino coronavirus
Vaccino coronavirus

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
coronavirus Moderna Pfizer-BioNTech Stati Uniti vaccino

ultimo aggiornamento: 03-01-2021


Foggia, presidente del Consiglio comunale spara da balcone a Capodanno. Non si dimette più

Papa Francesco: “Prendiamoci più cura gli un degli altri”