Emergenza coronavirus, nuovi casi a Codogno. La Lombardia continua a preoccupare ma la tendenza sembra indicare che il picco è vicino.

Nuovi casi di coronavirus a Codogno, uno dei focolai che ha messo in ginocchio il Lodigiano.

Coronavirus, nuovi casi di contagio a Codogno

Dopo giorni positivi con la tendenza in calo, la curva di Codogno è tornata a salire. Il Sindaco ha segnalato sei nuovi casi di contagio dopo che negli ultimi giorni il dato era rimasto fermo a quota 268 casi. Il primo cittadino ha sottolineato come le misure restrittive adottate a Codogno zona rossa avevano avuto gli effetti desiderati. Allentando la presa il virus potrebbe tornare a proliferare.

Ambulanza
Ambulanza

L’emergenza in Lombardia

Secondo il governatore della Regione Lombardia Attilio Fontana la situazione del contagio in Lombardia è preoccupante. nella giornata del 26 marzo si è registrato un inaspettato aumento dei casi. Il numero uno della Regione ha suggerito due chiavi di lettura: o il picco è davvero vicino o qualcosa non è andato come previsto.

Attilio Fontana
Fonte foto: https://www.facebook.com/fontanaufficiale/

Coronavirus in Italia, picco vicino?

Anche guardando ai dati nazionali si nota una nuova crescita della curva dei contagi. La sensazione è che in effetti il picco sia vicino. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità potrebbe registrarsi in questa settimana e proprio per questo motivo le autorità stanno intensificando i controlli sul territorio. Si vuole evitare che nel momento più difficile i contagi possano aumentare in maniera esponenziale a causa di atteggiamenti poco responsabili.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.


Coronavirus, il Viminale denuncia il sindaco di Messina per vilipendio

Coronavirus, pubblicata la nuova autocertificazione: cosa cambia e come scaricarla