Coronavirus, Parigi diventa zona scarlatta: chiudono i bar, restrizioni nei ristoranti. Scatta il divieto di consumare alcol in strada.

Allarme coronavirus in Francia, Parigi diventa zona scarlatta. Le autorità dispongono la chiusura dei bar e restrizioni per i ristoranti.

“La vita sociale, culturale, democratica deve proseguire […]. La parola d’ordine è convivere e proteggere”, ha dichiarato la prima cittadina di Parigi.

Parigi
Parigi

Coronavirus, Parigi diventa zona scarlatta

Dalla giornata del 6 ottobre per i successivi 15 giorni scattano nuove restrizioni nella città di Parigi, che diventa quindi zona scarlatta.

In base alle nuove disposizioni, si procede con la chiusura dei bar e con restrizioni per i ristoranti, che dovranno applicare nuove restrizioni. La distanza di sicurezza è di un metro e mezzo mentre non potranno sedere più di sei persone allo stesso tavolo. Inoltre non sarà possibile consumare alcol nelle strade, evidentemente per evitare assembramenti nei parchi o nei pressi dei locali. Chiudono parzialmente palestre e piscine, che apriranno i battenti solo ai minorenni.

Già nei scorsi giorni i locali erano stati costretti ad a chiudere alle 22.00. Una sorta di coprifuoco come quello che starebbero valutando le autorità italiane in vista del nuovo dpcm.

La Francia sta vivendo quella che a tutti gli effetti sembra la seconda ondata del coronavirus e le autorità sono costantemente al lavoro per evitare un nuovo lockdown, che avrebbe ripercussioni pesantissime dal punto di vista economico e sociale.

Parigi Autunno

Il lavoro a distanza

Il governo ha rinnovato l’invito ad applicare, laddove possibile, il lavoro a distanza per limitare gli spostamenti delle persone.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus cronaca parigi primo piano Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 05-10-2020


Premio Nobel per la Medicina a Harvey Alter, Michael Houghton e Charles Rice per la scoperta del virus dell’Epatite C

Coronavirus, morto lo stilista Kenzo