Paziente zero della Francia, il racconto di Anurouche Hammar

Il paziente zero francese del coronavirus racconta: “A dicembre avevo tosse mista a sangue”

Anurouche Hammar, il paziente zero francese, ha raccontato a “Quarto Grado” la sua esperienza con il coronavirus che lo ha tenuto per tre giorni in terapia intensiva.

Il paziente zero francese ha parlato della sua esperienza con il Covid-19 a “Quarto Grado”, trasmissione del venerdì sera in onda su Rete 4.

Anurouche Hammar, il paziente zero di Francia

Tutto è cominciato il 20 dicembre – ha detto Anurouche –, ho avuto tosse secca, febbre a quaranta e dolore al torace. Sono andato in ospedale e in serata ho iniziato ad avere tosse secca mista a sangue, per i medici era una polmonite molto grave. Sono stato in rianimazione tre giorni. Venti giorni fa ho saputo di aver avuto il coronavirus, al tempo non si parlava ancora di Covid se non a Wuhan“.

https://www.youtube.com/watch?v=XiHLGW51KNU

“Mai stato in Cina”

Anurouche, circa il contagio al coronavirus, ricorda: “Io non ho fatto nessun viaggio in Cina o in Asia, ma mia moglie aveva avuto febbre e tosse ma lei non può sapere se sia positiva perché non è stata ricoverata. Lei lavora in un supermercato dove ci sono lavoratori asiatici“. 

Il coronavirus in Francia

Gli ultimi dati aggiornati, rilevano in Francia un totale di circa 142 mila casi positivi, di cui oltre 27 mila decessi e oltre 60 mila guarigioni.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 16-05-2020

X