Emergenza coronavirus, la riapertura della scuola (in sicurezza) è una priorità per tutti. Ma la sfida è meno semplice del previsto.

Il governo e il Comitato Tecnico Scientifico non hanno dubbi:la scuola deve riaprire – ovviamente in sicurezza – e non può essere paralizzata ancora dal coronavirus. La strada intrapresa è chiara. Lo scopo è quello di stringere le maglie dei controlli in questi ultimi giorni di agosto per abbattere il numero dei nuovi positivi creando così le condizioni migliori possibili per il ritorno a scuola. Ma la sfida è tutt’altro che semplice.

Coronavirus
Coronavirus

Coronavirus, la riapertura della scuola non è così scontata. Ma è una priorità

Il primo problema è ovviamente legato all’abbassamento dell’età media dei nuovi positivi. Questo aspetto preoccupa le autorità e non è un caso che nelle ultime settimane si siano moltiplicati gli appelli ai giovani, chiamati a rispettare le regole fondamentali: mascherine, distanziamento e accurata igiene soprattutto delle mani.Anche in vacanza, visto che l’epidemia non va in ferie.

Se non si riuscisse d invertire la tendenza si rischierebbe di trasformare le scuole in una sorta di serbatoio del coronavirus, che potrebbe poi essere trasmesso all’interno del nucleo familiare e quindi all’esterno, allargando in maniera esponenziale il panorama di soggetti a rischio contagio.

Il piano del governo

Il governo procede su due linee: una campagna di responsabilizzazione,mirata a far capire che l’emergenza non è alle spalle e purtroppo riguarda tutti, e una nuova stretta che interessa soprattutto la movida. In questa ottica possono essere interpretate le ultime misure adottate dall’esecutivo. Chiusura dei locali da ballo e mascherine anche all’aperto dalle 18.00 alle 6.00.

Discoteca Ferragosto
Discoteca Ferragosto

La scuola è pronta per la riapertura?

L’ultimo grande nodo è legato al fatto che molte scuole ad oggi non sono pronte per la riapertura in sicurezza. Mancano le aule, i banchi e le condizioni perché i ragazzi possano tornare a scuola rispettando la distanza di un metro. Nella parte iniziale dell’anno scolastico si potrebbe ovviare al problema disponendo l’obbligo di indossare la mascherina sempre, anche durante le lezioni. Un sacrificio non da poco per i ragazzi, nella speranza che la situazione possa risolversi non oltre il mese di ottobre.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus cronaca evidenza politica

ultimo aggiornamento: 17-08-2020


Un errore matematico ci spinge a sottovalutare l’emergenza coronavirus

Coronavirus, Locatelli: “O seguiamo le regole o rischiamo di dover chiudere altre attività”