Coronavirus, il Piano Marshall dell'Ue: la proposta della von der Leyen

Ue, Recovery fund da 750 miliardi, 500 a fondo perduto. Conte, ‘Cifra adeguata’

Coronavirus, la proposta dell’Ue: un piano da duemila miliardi. Il piano Next Generation Eu da 750 miliardi.

L’Ue presenta il suo piano Marshall per far fronte all’emergenza coronavirus e per provare a mettere d’accordo il fronte dei Paesi del Sud e quello dei Paesi del Nord, che hanno dimostrato di avere idee e priorità differenti. Come prevedibile in fondo.

In pochi giorni il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte tirerà le somme e vedrà concretamente i risultati della sua lunga ed estenuante battaglia per ottenere un piano di aiuti innovativo, senza precedenti.

Emergenza coronavirus, il ‘piano Marshall’ dell’Unione europea. Le dichiarazioni della von der Leyen: “Nei momenti decisivi abbiamo deciso di andare avanti insieme”

La generazione che ha fondato l’Ue ha sentito parlare della costruzione di una pace duratura all’indomani della guerra. Per la generazione successiva si trattava di perseguire il benessere e la libertà Poi si è trattato di riunire la famiglia europea accogliendo i nostri fratelli e sorelle nel cuore dell’Europa. Tutti questi traguardi storici sono stati fonte di ispirazione per chi verrà in futuro”.

Nei momenti decisivi abbiamo deciso di andare avanti e andare avanti insieme […]. Siamo in un momento decisivo. Tutto è partito da un virus, ne è nata una crisi economica senza precedenti […]. Cose scontate per tutti sono state messe in dubbio […]. Questa crisi ha tante ripercussioni su tutti i Paesi […]. Un’economia che tentenna in un angolo dell’Ue può avere ripercussioni negative […].

Io voglio fare un nuovo passo avanti decisivo insieme. Nell’Ue aziende e cittadini contano gli uni sugli altri. Nella nostra Unione le misure più coraggiose sono le più sicure per il futuro. Per questo la Commissione presentiamo un nuovo strumento, Next generation Eu, dal valore di 750 miliardi di euro […]. Lo sforzo di ripresa ci porta a 2.400 miliardi di euro totali

Come funziona il fondo – 500 miliardi sono destinati a stanziamenti destinati ai Paesi e ai settori più colpiti dall’emergenza coronavirus (in termini economici), gli altri 250 miliardi sono riservati a prestiti.

Il bilancio europeo è sempre stato formato da sovvenzioni per investimenti e riforme mirate. E l’Ue che conosciamo ne è la prova viva, tangibile. Così è stato concepito Next Generation Eu“.

Il Recovery Fund da 750 miliardi. Gentiloni, “Una svolta senza precedenti”

C’è anche il Recovery Fund, che stando alle prime indiscrezioni fatte trapelare dall’Ansa vale 750 miliardi. Un passo in avanti rispetto alla proposta di Francia e Germania che Conte aveva definito insufficiente, Solo un passo”, per usare le parole del Presidente del Consiglio.

Il piano Next Generation Eu presentato dalla von der Leyen ha un valore di 750 miliardi. All’Italia andrebbero 172,7 miliardi di euro: 81,807 miliardi sarebbero versati come aiuti e 90,938 miliardi come prestiti.

Gentiloni ha commentato con soddisfazione le notizie sul Recovery fund: “La Commissione propone un Recovery Fund da 750 miliardi che si aggiunge agli strumenti comuni già varati. Una svolta europea per fronteggiare una crisi senza precedenti

Paolo Gentiloni
Paolo Gentiloni

Conte: “Ottimo segnale da Bruxelles”

Ottimo segnale da Bruxelles, va proprio nella direzione indicata dall’Italia. Siamo stati descritti come visionari perché ci abbiamo creduto dall’inizio. 500 mld a fondo perduto e 250 di prestiti sono una cifra adeguata. Ora acceleriamo sul negoziato e liberiamo presto le risorse”, ha scritto Conte.

L’ultima tappa

La von der Leyen mette quindi sul piatto la sua proposta ma l’ultima partita si giocherà a giugno, quando si dovrà arrivare a un accordo condiviso tra i Paesi Ue.

ultimo aggiornamento: 27-05-2020

X