Elena Bonetti sull’emergenza coronavirus: “Sto pensando alla possibilità di sostegno per i costi delle baby sitter, con i voucher”.

Emergenza coronavirus, il ministro per la Famiglia Bonetti, intervenuta ai microfoni di Circo Massimo, ha fatto il punto sui provvedimenti al vaglio del governo per aiutare le famiglie messe in difficoltà dalla decisione improvvisa di chiudere le scuole per quindici giorni.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Coronavirus, Bonetti: “Sto pensando alla possibilità di sostegno per i costi delle baby sitter, con i voucher”

Ospite alla trasmissione radiofonica Circo Massimo, il ministro per la Famiglia Elena Bonetti ha parlato delle ipotesi al vaglio per fronteggiare l’emergenza coronavirus.

La decisione del governo di chiudere le scuole ha avuto inevitabilmente un contraccolpo sulle famiglie, costrette a correre ai ripari. Qualcuno si è affidato ai nonni, nonostante non sia propriamente sicuro far stare persone anziane a contatto con i bambini. Altri si sono dovuti rivolgere alle baby sitter, affrontando una spesa ingente alla luce della durata del provvedimento.

“Sto pensando a possibilità di sostegno per i costi delle baby sitter, con i voucher, si tratta di proposte per le quali ci sono in corso valutazioni economiche. Anche i nonni che sono così preziosi nel welfare della nostra società e oggi vanno tutelati, quindi dare anche la possibilità di evitare troppo contagio tra i bambini e i nonni, con congedi straordinari per i genitori. Sono misure che si dovranno attivare fin da ora”, ha dichiarato il ministro per la Famiglia, Elena Bonetti.

Elena Bonetti
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/elenabonetti

Bonetti, ‘Chiesti fondi all’Europa’

Elena Bonetti ha parlato anche delle possibili ulteriori richieste che il governo italiano avanzerà all’Unione europea.

“All’Europa sono stati chiesti fondi e la spesa che serve deve essere messa in campo per sostenere le famiglie […]. Avevamo già un voucher baby-sitter. Non stato reintrodotto nella legge di bilancio”.

Bonetti: “Sappiamo che la chiusura delle scuole comporta la necessità di riorganizzare la vita familiare”

Sulla propria pagina Facebook, inoltre, la Bonetti ha confermato gli sforzi per provare a contenere l’emergenza sanitaria e le conseguenze.

“In questo momento siamo chiamati come Paese a mettere in campo tutte le misure straordinarie necessarie per contenere e rallentare la diffusione del virus.

Lo dobbiamo in particolare alle persone che si trovano in situazione di fragilità e sono più esposte a livello sanitario. Sappiamo che la chiusura delle scuole comporta la necessità di riorganizzare la vita familiare. Ho già proposto misure di sostegno e aiuto alle famiglie: sostegno economico per le spese di babysitting e estensione dei congedi parentali per le lavoratrici e i lavoratori. Una particolare attenzione la dobbiamo alle famiglie del personale sanitario che è mobilitato a servizio di tutta la popolazione. Sono certa che sapremo mettere in campo rigore e serietà”.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 05-03-2020


Coronavirus, Italia in recessione per Standard and Poor’s. Confcommercio: “Perdite di 7 miliardi per il turismo”

Coronavirus, Enac: “Rimborsi anche se il volo non è cancellato”. Come funziona