F1 e coronavirus, quattro team a rischio per l'emergenza?

F1 e coronavirus, quattro team a rischio per l’emergenza?

F1, sarebbero quattro le Scuderie a rischio a causa dell’emergenza coronavirus.

Emergenza coronavirus ed F1, sarebbero quattro le Scuderie di Formula 1 messe a repentaglio dalla crisi economica collegata alla pandemia. Nei giorni scorsi la McLaren ha annunciato il taglio degli stipendi a parte del personale, piloti inclusi. I vertici del team hanno fatto sapere che si tratta dell’unica via a disposizione per garantire la ripresa a pieno regime al termine dell’emergenza.

Il coronavirus ferma la F1

Il cornavirus ha portato all’annullamento o alla cancellazione di otto gare. Al momento non è chiaro quanto la stagione possa avere inizio, ma intanto i team continuano a sostenere buona parte dei costi di gestione. E questo mette in seria difficoltà i team più piccoli.

Le Scuderie in difficoltà

Di fatto i guadagni delle Scuderie sono azzerate o quasi, mentre le spese restano consistenti. E questo pesa soprattutto sulle squadre più piccole, che già in tempi normali faticano per confermarsi nel circus. Se la crisi dovesse andare avanti ancora a lungo la Formula1 rischierebbe di perdere alcune delle squadre minori.

GP Brasile 2018
fonte foto https://www.facebook.com/gpbrasilf1/

Quattro team rischiano di dover ‘salutare’ la Formula 1

Secondo Brown la Formula 1 rischia di perdere quattro Scuderie a causa dell’emergenza coronavirus, a meno che dai vertici della Federazione non arrivino proposte per attenuare gli effetti della crisi.

La McLaren taglia gli stipendi ai piloti

Proprio la McLaren nei giorni scorsi ha annunciato il taglio degli stipendi a parte degli impiegati, piloti inclusi. Molti dipendenti sono stati messi in cassa integrazione nella speranza che al termine dell’emergenza si possa tornare a lavorare a pieno regime.

ultimo aggiornamento: 06-04-2020

X