L’Oms replica agli Stati Uniti: “Il coronavirus è di origine naturale”.

ROMA – “Il coronavirus è di origine naturale“. L’Oms replica agli Stati Uniti smentendo l’ipotesi di una creazione del Covid-19 in laboratorio. “Secondo noi l’evoluzione del virus è la stessa di Ebola e Sars. Ma se gli Stati Uniti hanno dati differenti, li condividano“.

Mike Ryan, capo del Programma di emergenze sanitarie dell’Oms, aggiunge: “Possiamo imparare dagli scienziati cinesi e scambiarci conoscenze. Ma se questo deve diventare un’indagine aggressiva verso un comportamento sbagliato allora è un problema politico, non scientifico. La scienza dev’essere al centro e una ricerca su basi scientifiche sulle origini del virus sarebbe di beneficio per tutti“.

In Francia il primo caso di coronavirus a dicembre

In Francia il coronavirus era già in circolo a dicembre. Secondo quanto rivelato da un nosocomio transalpino, gli accertamenti su uno dei pazienti ricoverati subito dopo Natale per polmonite hanno confermato la positività al Covid-19.

Si tratta di un cinquantenne che non è mai andato in Cina. L’uomo ora è guarito e sta bene. Possibile che sia stato condannato dalla moglie (portatrice sana) che lavora in un supermercato accanto a un reparto sushi dove sono presenti dipendente cinesi.

Mascherine coronavirus

In Francia il primo positivo al coronavirus in Europa?

La Francia potrebbe essere stata la prima nazione europea ad avere in circolo il coronavirus. Il caso ‘zero’ risale a dicembre anche se sono in corso tutti gli accertamenti nelle altre Nazioni per verificare eventuali contagi già nel 2019.

Molto probabilmente il Covid-19 era presente nel Vecchio Continente nel mese di dicembre ed è avanzato in modo silenzioso mutando nelle settimane successive. Nei prossimi mesi si saprà qualcosa di più con le autorità sanitarie che sono al lavoro per verificare questa ipotesi.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://twitter.com/


Vaticano, Ratzinger: “Mi vogliono silenziare”

Giacomo Poretti, ‘Ho avuto il coronavirus’