Coronavirus in Italia, riunione tra Conte e capidelegazione della maggioranza per discutere del nuovo dpcm.

ROMA – Entra nel vivo la discussione del nuovo dpcm nel Governo. Nel pomeriggio di sabato 10 ottobre 2020 è andata in scena una riunione tra il premier Conte e i capidelegazione della maggioranza per iniziare a capire come muoversi con il prossimo dpcm.

Il vertice era previsto per la giornata di venerdì, ma alla fine è slittato di un giorno. Presenti anche il ministro Boccia e il sottosegretario Fraccaro.

Stando alle indiscrezioni emerse a mezzo stampa non si esclude che il nuovo dpcm possa essere anticipato già a lunedì.

Coronavirus in Italia, il bollettino del 10 ottobre

Riunione per iniziare a definire il prossimo dpcm. Con questo decreto, che entrerà in vigore entro il prossimo 15 ottobre, il Governo spera di fermare l’ascesa della curva epidemiologica.

Dati di sabato 10 ottobre 2020 che confermano una crescita nel nostro Paese. Sono 5.724 i positivi registrati delle ultime 24 con 133mila tamponi. Un incremento lieve rispetto ai giorni precedenti nonostante il nuovo record dei controlli. Il record dei positivi in Lombardia (+1.140). Numeri alti anche in Piemonte (+489), Campania (+664), Piemonte (+449), Veneto (+561) e Toscana (+548). Resta più o meno stabile il numero dei decessi (29 in un giorno, venerdì erano stati 28) e dei pazienti in terapia intensiva (+3 rispetto al giorno precedente). Incremento importante, invece, per i ricoveri ordinari (+250).

Coronavirus

Riunione Cts-Governo

Nel pomeriggio di domenica 11 ottobre 2020 è in programma una riunione tra il Governo e il Cts per iniziare a definire il prossimo dpcm. Un vertice decisivo per stabilire le nuove misure contro il coronavirus. Nell’incontro si parlerà anche della questione tamponi, con il ministro Speranza pronto ad andare in pressing per avere il via libera sui test rapidi.

Un passaggio fondamentale per decidere quali misure adottare per fermare il coronavirus. Si prospettano delle nuove restrizioni per gli italiani, con l’obiettivo di rallentare l’andamento dell’epidemia ed evitare un nuovo lockdown totale nel nostro Paese.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Coronavirus, il monito di Speranza: “Non siamo ancora fuori dalla fase più difficile”

Stop alle feste e al calcetto, stretta anche sui locali: il nuovo dpcm verso il via libera