Coronavirus, si ferma anche l'NBA: sospesa la regular season

Coronavirus, si ferma anche l’NBA

Emergenza coronavirus, si ferma anche l’NBA. Positivo al COVID-19 un giocatore degli Utah Jazz. Regular season sospesa fino a nuovo annuncio.

Coronavirus, si ferma anche l’NBA. La regular season del campionato di basket nordamericano si ferma dopo che un giocatore degli Utah Jazz è risultato positivo al COVID-19. La squadra ha deciso di non rendere noto il nome del cestista contagiato. A fare il nome è stato il coach dei Denver Nuggets Mike Malone, secondo cui si tratterebbe di Rudy Gobert.

NBA Coronavirus
Fonte foto: https://www.facebook.com/nba/

NBA sospende la regular season

Con un comunicato ufficiale diramato nella serata, l’Nba ha annunciato la sospensione del campionato fino a nuova comunicazione.

“Sospendiamo i match dopo la conclusione di quelli di stasera, fino a nuovo avviso “.

Di seguito il tweet condiviso dall’NBA.

Allarme coronavirus in NBA

L’allarme è scattato a pochi minuti dall’inizio della sfida tra Oklahoma City Thunder e Utah Jazz, sospesa in seguito alla notizia di un giocatore positivo al coronavirus.

Secondo le informazioni raccolte il cestista positivo al coronavirus sarebbe Rudy Gobert che, a causa della febbre, non era presente nel palazzetto e si trovava in isolamento. La sospensione della partita è stata decisa per motivi precauzionali.

“Il giocatore è risultato negativo al test influenzale, ma presentava una chiara infezione alle vie respiratorie. Tali sintomi sono diventati sempre meno importanti, ma per mantenere tutte le precauzioni del caso e in collaborazione con i medici NBA e l’ufficio di sanità pubblica dell’Oklahoma, abbiamo deciso di sottoporre Gobert al test del Covid-19. Una volta risultato positivo abbiamo subito informato la NBA”, recita il comunicato.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

ultimo aggiornamento: 12-03-2020

X