Emergenza coronavirus, più di duemila morti negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore. Il numero dei casi supera quota 500.000.

Coronavirus, più di duemila morti negli Stati Uniti nelle ultime ventiquattro ore. I bilanci provenienti dagli States sembrano bollettini di guerra. E se in Italia in queste settimane abbiamo ben compreso il dolore e la sofferenza di questa pandemia, negli Usa la situazione sembra ancora più drammatica. Se possibile.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Coronavirus, Stati Uniti: più di duemila morti in ventiquattro ore

In ventiquattro ore negli Stati Uniti sono stati registrati 2.100 decessi legati al coronavirus. I dati sono quelli forniti dalla Johns Hopkins University che ha seguito l’evolversi dell’emergenza sanitaria sin dalla diffusione in Cina con la sua mappa dei contagi nel mondo in tempo reale.

Laboratorio Coronavirus

La situazione e New York e le nuove fosse comuni

Stando ai dati riportati dalla Cnn, nella città di New York si sarebbero registrati altri 6.684 casi di contagio e oltre 650 decessi. Solo poche ore fa hanno fatto il giro del mondo le immagini delle nuove fosse comuni scavate per ospitare alcune delle vittime del Covid-19. Il tutto mentre negli Stati Uniti il numero dei casi ha superato quota 500.000.

Coronavirus, pubblicato il decreto per gli aiuti all’Italia

Nonostante la situazione emergenziale, è stato pubblicato il decreto di Donald Trump per fornire aiuti all’Italia, considerata come uno degli alleati più stretti e di vecchia data degli Usa.

Donald Trump
Donald Trump

Coprifuoco in Turchia

L’emergenza coronavirus interessa anche la Turchia che ha deciso di reagire con le maniere forti predisponendo il coprifuoco di quarantotto ore. In questo periodo di tempo restano aperti i fornai, ma la decisione è arrivata come un fulmine a ciel sereno e ha spiazzato anche diversi sindaci, tra cui quello di Istanbul.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 11-04-2020


La prima Via Crucis senza fedeli in piazza San Pietro

Il ‘Time’ sceglie anestesista di Ravenna come simbolo dei medici