Non si arrestano i contagi al coronavirus, con centinaia di migliaia di casi al giorno. In testa gli Stati Uniti con oltre 18 milioni di positivi.

I contagi al coronavirus continuano a galoppare in tutto il mondo. I dati dell’Oms del 20 dicembre hanno registrato i seguenti casi: 402.270 negli Stati Uniti, seguiti da Brasile (oltre 52mila) e Russia (oltre 28mila). Nella lista delle 10 nazioni con il più alto incremento giornaliero di nuovi positivi c’è anche l’Italia, al nono posto.

Mondo, verso gli 80 milioni di casi

A livello planetario si registrano dall’inizio della pandemia circa 77,3 milioni di contagi con 1,7 milioni di morti. E la tendenza della curva porta chiaramente al rapido raggiungimento e superamento di quota 80 milioni, visto che negli ultimi giorni gli incrementi sono oscillati tra i 600 e i 700 mila casi giornalieri.

Coronavirus
Coronavirus

Coronavirus negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti hanno superato i 18 milioni di casi di contagio da Covid-19. E’ quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University. Il numero dei decessi dall’inizio della pandemia è di 319.190.

Corsa al vaccino

Così, in tutti i Paesi è corsa al vaccino per arrestare l’epidemia. Il presidente del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli, traccia la linea per il piano vaccinale contro il coronavirus. “L’obiettivo è avere a fine estate, inizio autunno 2021, almeno 42 milioni di vaccinati in Italia, il 70%. della popolazione“. In merito alla ‘variante inglese’ ha rassicurato: “I colleghi inglesi ci informano di una maggiore velocità di trasmissione. Per il resto non c’è nulla di diverso“.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
coronavirus mondo pandemia Stati Uniti

ultimo aggiornamento: 22-12-2020


Firenze, arrestata una donna: è accusata dell’omicidio della coppia albanese. Era la fidanzata del figlio

Ponte Morandi, i periti: “E’ crollato per la scarsa manutenzione”