Un corpo semicarbonizzato è stato trovato in auto nel parcheggio di un centro commerciale ad Afragola (Napoli). Indagini in corso.

AFRAGOLA (NAPOLI) – Un corpo semicarbonizzato è stato trovato nelle prime ore di mercoledì 24 febbraio in auto in un parcheggio in un centro commerciale ad Afragola, in provincia di Napoli.

La vittima, secondo quanto riportato da La Repubblica, sarebbe un uomo incensurato di 49 anni. La Procura ha aperto un’indagine per cercare di ricostruire meglio la dinamica di questa vicenda. Nessuna ipotesi è esclusa, gli inquirenti stanno effettuando tutte le ricostruzioni del caso per chiarire i punti di questa vicenda che ha sconvolto la cittadina napoletana.

Corpo semicarbonizzato rinvenuto in auto ad Afragola

Il cadavere in auto sarebbe stato segnalato da un cittadino nelle prime ore di mercoledì 24 febbraio. Immediato l’arrivo dei soccorsi e degli inquirenti per accertare meglio quanto successo.

Il magistrato ha autorizzato l’autopsia per accertare meglio la dinamica del decesso. Nessuna ipotesi è esclusa. Vicino all’auto è stata trovata una tanica con resti di benzina. Per questo si ipotizza anche un suicidio, ma fino a quando non si hanno delle prove certe si preferisce mantenere tutte le piste aperte. Gli accertamenti medici e i sistemi di video sorveglianza della zona potrebbero dare delle risposte importante agli inquirenti.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Indagini in corso

Le indagini sono in corso. Nelle prossime ore gli inquirenti ascolteranno gli amici e i parenti del 49enne per cercare di ricostruire meglio la dinamica di quanto successo. L’ipotesi del suicidio è al vaglio degli inquirenti, ma nessuna pista è esclusa.

L’autopsia potrebbe dare delle risposte importanti all’indagine aperta dalla Procura di Napoli. Una vicenda che ha ancora diversi punti da chiarire e gli inquirenti preferiscono non escludere nessuna ipotesi almeno fino a quando non si hanno delle prove certe.


Inchiesta sui rider, le società ne devono assumere 60.000

Morta Fiammetta La Guidara, ‘penna’ del motomondiale e della Formula 1