CorSera, il retroscena di Moratti: "Quando Ibra andò al Milan, mi chiamò..."

CorSera, il retroscena di Moratti: “Quando Ibra andò al Milan, mi chiamò…”

L’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti, ha svelato di una telefonata ricevuta dall’asso svedese, poco prima del suo passaggio al Milan…

Zlatan Ibrahimovic vanta, assieme ad altri grandi campioni (basti pensare ad Andrea Pirlo, Patrick Vieira o Edgar Davids, tra gli altri), un record in carriera molto particolare. Il bomber svedese, nei suoi anni di permanenza in Italia, ha infatti vestito le maglie delle tre grandi della Serie A: Milan, Inter e Juventus. Proprio al suo passaggio dal Barcellona ai rossoneri, avvenuto negli ultimi, movimentatissimi giorni di mercato dell’estate del 2010, è relativo un curioso aneddoto dell’ex patron nerazzurro Massimo Moratti, raccontato nell’edizione odierna del Corriere della Sera.

Moratti al Corriere: “Quella volta in cui Ibra i chiamò…”

Nella vita siamo tutti in prestito, figurarsi le cose di calcio. E poi, esistono strade già tracciate. Con Pirlo, quando dal Milan andò alla Juventus, ci fu più di uno spiraglio per un ritorno all’Inter. Ma non se ne fece nulla. Ibrahimovic, quando passò dal Barcellona al Milan, mi chiamò“.

Confessò l’inizio della trattativa e, con un gesto che ho molto apprezzato, mi disse che se avessi avanzato una controfferta, avrebbe scelto noi. Una controfferta pure al ribasso, si premurò di sottolineare. Ma, come ho detto, le strade erano tracciate e non aveva senso forzare gli eventi“.

Zlatan Ibrahimovic
fonte foto https://twitter.com/Ibra_official

Le cifre di Ibra con Inter e Milan

Nato a Malmoe nel 1981, Zlatan Ibrahimovic approda all’Inter nell’agosto del 2006, prelevato dalla Juve per la cifra di 25 milioni di euro. Con i nerazzurri vince 3 Scudetti, segnando 57 gol in 88 incontri di Serie A. In totale, per lui, sono 117 presenze e 66 gol alla corte di Massimo Moratti.

L’approdo al Milan, invece, giunge nell’agosto del 2010 dal Barcellona. In rossonero, per lui, due stagioni culminate con la vittoria dello scudetto e di una Supercoppa italiana. Sotto la guida di Max Allegri, per lo svedese, 56 reti in 85 incontri.

ultimo aggiornamento: 08-03-2019

X