Dopo il successo in Borsa tutti parlano di Bumble: cos’è, come funziona e perché a suo modo è un’app rivoluzionaria.

Nel mondo della finanza si parla da giorni di Bumble e se parla a ragion veduta alla luce dell’incredibile successo in Borsa. Il titolo vola e tutti ne parlano. Ma cos’è esattamente.

Cos’è Bumble

Per una prima descrizione ci affidiamo alla scheda pubblicata proprio sul sito internet ufficiale di Bumble.

“Bumble è nato con il desiderio di re-inventare le regole nel mondo del dating. Abbiamo dato alle donne la possibilità di decidere come far andare una conversazione, sia che sia romantica, che sia con nuovi amici che sia di lavoro. Bumble ha fatto sì che fosse necessario e quindi considerato accettabile che siano le donne a fare la prima mossa. Un dato ci premia: da quando sono le donne a fare la prima mossa, abbiamo ottenuto il numero più alto di messaggi dopo la prima connessione in tutto il mondo dell’online dating. Il fatto che siano le donne ad essere in controllo assieme ad un controllo molto più severo sulle segnalazioni che riceviamo ha fatto si che Bumble ottenesse un numero molto basso di lamentele da parte dei nostri utenti. Possiamo dire con certezza che Bumble sia una piattaforma sicura dove i nostri utenti possono conoscersi serenamente, che sia per lavoro, per fare nuove amicizie o in modo romantico. Le cose cambiano quando sono le donne ad essere in controllo”.

In altre parole si tratta di una app di incontri del tutto nuova ed originale nella sua concezione. Tutto gira intorno alla Donna e non all’Uomo.

Bumble
Fonte foto: https://www.facebook.com/bumbleapp

Come funziona Bumble

Si tratta della prima app di incontri al femminile. Sono infatti le donne a poter fare la prima mossa inviando un messaggio alla persona che interessa conoscere.

Come scaricare l’app e quanto costa l’abbonamento

È possibile scaricare Bumble dai canali tradizionali, quindi Play Store o Apple Store. Esiste anche la versione web, raggiungibile dai motori di ricerca. L’iscrizione è gratuita ma sono disponibili funzionalità aggiuntive a pagamento.

Chi è Whitney Wolfe Herd, la fondatrice

La fondatrice è Whitney Wolfe Herd, nota per aver partecipato alla fondazione di Tinder, altra applicazione di grande successo che occupa un post di rilievo nel panorama dei siti di incontri. Si stima che la Herd abbia un patrimonio di circa 1,5 miliardi di dollari.


Borse 18 febbraio, mercati in ribasso. Piazza Affari in rosso

Draghi alla cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario della Corte dei Conti