Redditometro, cos’è e come funziona. Il governo guidato da Mario Draghi dovrebbe puntare su questa misura per la lotta all’evasione fiscale.

ROMA – Cos’è e come funziona il redditometro. Il Governo guidato da Mario Draghi starebbe pensando a questa nuova misura contro l’evasione fiscale. Il confronto, come confermato da fonti di Palazzo Chigi, è ancora in corso e nulla è stato deciso.

Nei prossimi giorni non si esclude una cabina di regia per definire gli ultimi dettagli prima di dare vita al provvedimento. Qualsiasi approvazione, comunque, non ci sarà prima della fine della consultazione con le rappresentative dei consumatori.

Cos’è il redditometro

Il redditometro è uno strumento che ha come obiettivo quello di individuare i contribuenti che, avendo un certo reddito, hanno sostenuto spese per un importo molto più alto. Si tratta di un’arma in più per combattere l’evasione fiscale.

Come funziona il redditometro

Si tratta di una misura che tra le spese considerate ha il mutuo, i costi dell’automobile. Ma anche le spese per le medicine, per le bollette, per la pay tv e per l’istruzione dei figli. Come riportato da quifinanza, l’accertamento verrà fatto attraverso delle stime dell’Istat.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Soldi euro
Soldi euro

Perché ritorna il redditometro?

Il redditometro (bloccato nel 2018 n.d.r.) dovrebbe tornare per risalire ai redditi dei contribuenti e la loro capacità di spesa. Si tratta di un’arma importante nella lotta all’evasione fiscale, ma il fisco consentirà anche i contribuenti di dimostrare che alcune spese (in caso di una cifra superiore a quella ipotizzata n.d.r.) sono sostenute da redditi non considerati oppure da risparmi dei mesi precedenti.

La decisione del premier Draghi sembra essere ormai fatta anche se la partita non è ancora chiusa. Il confronto tra i partiti di maggioranza e con le associazioni dei consumatori è ancora in corso e la scelta definitiva è attesa entro il prossimo 15 luglio.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

TAG:
governo Draghi

ultimo aggiornamento: 13-06-2021


G7, Draghi: “La Cina è una autocrazia. Sul clima serve un accordo ambizioso e duraturo”

NATO, Stoltenberg: “La Cina non condivide i nostri valori di democrazia e diritto”