Cosa sono gli interessi passivi del mutuo

Cosa sono gli interessi passivi del mutuo

Avete intenzione di chiedere un mutuo e volete sapere in cosa consistono gli interessi passivi? Qui ve lo spieghiamo

Gli interessi passivi costituiscono una delle voci principali che il debitore deve tenere a mente, perché mentre paga le rate di un mutuo automaticamente rimborsa, tramite questi, il creditore per avergli concesso un prestito in denaro. Naturalmente, più questi saranno alti e maggiore sarà l’onerosità dell’operazione di finanziamento.

DA COSA DIPENDONO GLI INTERESSI PASSIVI?

In un mutuo gli interessi passivi vengono pagati al creditore durante il pagamento delle rate, seguendo i termini e le percentuali che sono state fissate nel contratto di mutuo. Ovvero, il piano di ammortamento. Di questo ne esistono due tipi, che variano sugli interessi applicati: il tasso fisso e il tasso variabile, che sono differenti sulle percentuali applicate nella rata. È facile intuire, quindi, che l’ammontare complessivo degli interessi passivi dipende in maniera totale da quanto capitale è stato concesso in prestito, oltre che dalla durata e dalla scelta del tasso di interesse.

SONO LEGATI ANCHE ALLA STORIA FINANZIARIA DEL DEBITORE?

Oltre che dal valore del capitale, dal tempo di ammortamento e dal tasso di interesse, gli interessi passivi sono legati anche alla percentuale di loan to value, perché se questa sarà elevata, quindi un prestito considerato rischioso dalla banca, il debitore si vedrà associare un tasso di interesse maggiore. Mentre nel caso opposto, i tassi di interesse saranno minori facendo abbassare il valore finale degli interessi.
certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 23-02-2017

X